Serie B

Vicenza spuntato
Benussi lo salva
Col Cesena è 0-0

Vicenza-Cesena

VICENZA (4-3-1-2): Benussi; Pucino, Adejo, Esposito, Zivkov; Siega, Urso, Signori; Galano (36' st Bellomo); Fabinho (27' st Cernigoi), Di Piazza (11' st Vita).

A disposizione: Vigorito, Bogdan, Smith, Bianchi, Rizzo, H’Maidat. Allenatore Bisoli

 

CESENA (4-3-1-2): Agazzi; Balzano, Perticone, Ligi, Renzetti (36' pt Filippini); Cinelli, Cascione, Vitale (37' st Dalmonte); Laribi (27' st Schiavone); Ciano, Rodriguez.

A disposizione: Agliardi, Rigione, Panico, Falasco, Capelli, Wolski. Allenatore Drago

 

ARBITRO: Marinelli di Tivoli (D’Apice-Grossi: quarto ufficiale De Angeli)

 

NOTE: ammoniti Pucino (V), Ligi, Laribi, Cascione (C)

 

Le pagelle: Benussi 7, Pucino 6, Adejo 6.5, Esposito 6, Zivkov 6, Siega 6, Urso 6, Signori 5.5, Galano 6 (Bellomo sv), Fabinho 5.5 (Cernigoi 6), Di Piazza 5.5 (Vita 5.5)

 

SECONDO TEMPO

 

Terzo pareggio a reti bianche casalingo consecutivo per il Vicenza, che non è riuscito nemmeno contro il Cesena ad "espugnare" il Menti. Lodevole l'impegno profuso dei biancorossi, applauditi sotto la curva, ma gioco che ancora latita. Grazie alla sconfitta del Trapani a Latina (2-0), la squadra del nuovo tecnico Bisoli abbandona l'ultimo posto in classifica e raggiunge a quota 6 l'Avellino.

 

Finisce zero a zero.

 

Signori anticipato di un soffio in area al 49'.

 

Cinque minuti di recupero

 

43' Miracolosa deviazione di Benussi sul colpo di testa di Cascione su azione da calcio d'angolo. Poi calcia alto Dalmonte.

 

Terzo e ultimo cambio nel Vicenza al 36': esce tra gli applausi Galano ed entra Bellomo. Al 37' Drago inserisce Dalmonte per Vitale.

 

Al 32' Cernigoi appoggia all'indietro a Signori, che calcia clamorosamente il pallone alle stelle.

 

Proprio allo scoccare della mezz'ora Galano di testa spedisce alto il pallone sul cross dalla sinistra di Zivkov. Giallo per Cascione, autore di un fallo in precedenza, con l'arbitro che aveva fatto proseguire l'azione. Al 31' sul rovesciamento di fronte Pucino salva in extremis su Rodríguez al centro dell'area

 

Al 27' Bisoli getta nella mischia Cernigoi al posto di Fabinho per il serrate finale. Nel Cesena Schiavone per Laribi.

 

24' Ammonito anche Laribi per un'entrataccia ai danni di Signori.

 

Al 19' ancora Benussi si supera sulla girata di Vitale. Al 20' ammonito Ligi, che ferma la ripartenza di Siega.

 

Al 18' Benussi costretto alla deviazione in corner sul tiro di Ciano.

 

Quarto d'ora della ripresa e risultato che non si sblocca, nonostante qualche sporadico tentativo in avanti del Vicenza, che in questo momento gioca senza un vero attaccante di ruolo.

 

Primo cambio per il Vicenza tra l'11' e il 12': fuori Di Piazza e dentro Vita, uscendo il giocatore calcia una borraccia...

 

Al 6' Cascione raccoglie un cross dalla destra e manda il pallone di testa a lato. Azione nata da un errore in disimpegno di Signori. Al 10' ci prova da lontano Fabinho, Agazzi blocca senza problemi in due tempi.

 

Iniziata la ripresa, nessun cambio tra i biancorossi al momento.

 

PRIMO TEMPO

 

Squadre negli spogliatoi sullo zero a zero dopo un minuto di recupero. Il Vicenza ha rischiato grosso sulla traversa di Laribi e dimostra ancora tante pecche sul piano del gioco, nonostante l'impegno profuso dai giocatori.

 

Al 45' clamorosa traversa colpita da Laribi, con pallone che rimbalza e torna in campo. 

 

43' ammonito Pucino per un'entrata a metà campo su Vitale.

 

Al 40' bella apertura sulla destra di Pucino per Di Piazza, che va sul fondo e tira. Pallone sul fondo alla sinistra di Agazzi.

 

Al 36' il Cesena è costretto a rinunciare a Renzetti per un problema all'adduttore: al suo posto entra Filippini.

 

Passata la mezz’ora e il Vicenza non riesce ad imporre il proprio gioco, affidandosi ai lanci lunghi in avanti ed alle ripartenze. Sia Fabinho che Di Piazza sono disposti larghi e manca quindi un punto di riferimento al centro dell’attacco, dove cerca di inserirsi Galano. Al 25’ si mette in evidenza Laribi con una conclusione a lato.

 

Occasione per il Cesena al 23': sul cross di Vitale dalla sinistra va di testa Rodríguez, pallone che termina non di molto sopra la traversa.

 

Metà del primo tempo e risultato ancora bloccato sullo zero a zero. Bisoli non si è seduto un istante e dal limite dell'area tecnica continua a dare consigli ai propri giocatori.

 

Al 12' Galano approfitta di un retropassaggio sbagliato di Renzetti, supera Agazzi ma poi tira alto, con Di Piazza tutto solo in area che reclamava il pallone. In precedenza da segnalare solo una conclusione a lato di Balzano all'8'. Gioco molto frammentario da entrambe le parti. Intanto il Vicenza ha cambiato panchina (ora è sulla destra rispetto alla tribuna). Al 13' Di Piazza fermato in fuorigioco al momento del tiro.

 

Al 4' Agazzi esce dall'area e colpisce di testa per anticipare Di Piazza, lanciato da Zivkov.

 

Partiti, Vicenza che attacca verso la Curva sud

 

VICENZA. Bisoli sfida il suo passato per dare un futuro al Vicenza. Per il suo debutto sulla panchina biancorossa, il tecnico emiliano ritrova subito quel Cesena alla cui guida ha conquistato ben tre promozioni. Ma bando alla nostalgia, perché qui occorre subito portare a casa quella vittoria che al Menti manca da oltre cinque mesi (2-1 all’Entella lo scorso 7 maggio). Il nuovo allenatore, che deve rinunciare a Raicevic (impegnato in Nazionale, come Djuric e Garritano dall’altra parte), ed agli infortunati Zaccardo, D’Elia, Fontanini e Giacomelli (ormai sulla via del recupero), si affida al modulo 4-3-1-2, con il debutto di Zivkov sulla corsia difensiva sinista e Galano nelle vesti di centrocampista alle spalle dell’inedita coppia d’attacco formata da Fabinho e Di Piazza. Nel Cesena forfait dell’ultima ora di Kone, sostituito da Vitale, e Rodriguez al posto di Dalmonte.

Andrea Lazzari