<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Nel Vicentino

Spray, porte blindate e inferriate contro aggressioni e furti. Scatta la corsa a difendersi

di Giulia Armeni
Impennata di vendite di bombolette al peperoncino, serrature blindate, blocchi per i serramenti e inferriate
Il cartello sullo spray al peperoncino esposto in un supermercato del Vicentino
Il cartello sullo spray al peperoncino esposto in un supermercato del Vicentino
Il cartello sullo spray al peperoncino esposto in un supermercato del Vicentino
Il cartello sullo spray al peperoncino esposto in un supermercato del Vicentino

La percezione della sicurezza ha la forma di una bomboletta spray al peperoncino. Un flaconcino contenente una sostanza urticante che, spruzzata al momento giusto, può mettere in salvo da rapine e aggressioni. In una città che - da qualche settimana - sta vivendo un’escalation di violenze, i dispositivi di libera vendita stanno andando a ruba. Tanto che anche i supermercati hanno cominciato a proporli.

Bombolette spray al peperoncino in vendita nei supermercati

Al Tosano di Motta di Costabissara, da qualche giorno tra gli scaffali si possono infatti acquistare “spray antiaggressione per legittima difesa”, come recita il cartello all’ingresso. Il prezzo è competitivo: 8,90 euro per sentirsi un pochino più sicuri quando si va in giro, specialmente la sera, specialmente se si è soli.

All’Emisfero di strada delle Cattane riferiscono che «sì, più di qualcuno ci ha chiesto se ci siano le bombolette, ma ancora non le teniamo». 

Leggi anche
Diciotto rapine da inizio anno. In corso Palladio una pattuglia fissa

Ma anche in farmacia

Se si vuole andare sul sicuro, è bene ricordare che in farmacia gli spray sono distribuiti da anni. «Da gennaio ne abbiamo venduti diversi, più che lo scorso anno - spiega il farmacista della farmacia Marson di via Legione Antonini - a chiederli sono soprattutto donne e genitori, che li prendono per i figli».

Boccette con nebulizzatore incorporato che anche alla farmacia Del Sole sono sempre disponibili, a 11,90 euro, «naturalmente quello di libera vendita», precisano dal punto vendita.

La normativa

La normativa, in base al decreto ministeriale 103 del 12 maggio 2011, prevede infatti l’acquisto senza bisogno di porto d’armi, a patto che il principio attivo (Oleoresin capsicum), non superi i 20 ml e il dispositivo non abbia una gittata superiore a 3 metri. 
 

Leggi anche
Altre due spaccate in centro. Commercianti verso la mobilitazione

 

Come difendersi dai ladri in casa

Ma oltre alla protezione personale, in questo periodo i vicentini corrono ai ripari anche a difesa della propria casa. «Ci chiedono molte più serrature blindate rispetto ad un tempo, sicuramente - fanno sapere dalla ferramenta Cerin di via Lamarmora - è un modo per tutelare maggiormente l’abitazione». Siccome, si sa, i topi d’appartamento non entrano solamente dalle porte, ecco che aumenta la richiesta anche di ganci e blocchi per i basculanti dei garage e per tapparelle e saracinesche.

«Per le finestre e le vetrate in molti si dotano invece di grate e inferriate», spiegano ancora dalla ferramenta Cerin.
 

Come proteggere le automobili

Nel mirino di sbandati e delinquenti finiscono, però, sempre più spesso, anche le automobili. Rubate o danneggiate, magari con lo scopo di portarsi via pochi spiccioli, telefoni o borse e abbigliamento lasciati nel cruscotto e sui sedili. In questo caso, ecco che un aiuto può giungere dall’assicurazione, con l’inserimento nella polizza base delle coperture per furto (e incendio) e atti vandalici.

Ma attenzione: il rischio, legato all’aumento degli episodi di criminalità, è che lieviti anche il costo per queste protezioni extra. «I valori seguono le statistiche - conferma Gianluca Zanini, dell’agenzia assicurativa Zanass - per cui è evidente che nelle città dove il tasso di criminalità è più elevato lo sono anche i prezzi delle coperture. Basti pensare all’impennata che hanno subito i pacchetti per gli eventi naturali dopo le grandinate della scorsa estate».

Leggi anche
Bandito armato in tabaccheria. La titolare: «C'erano anche i miei due figli piccoli, mi sono sentita morire»

Suggerimenti