Quinto Vicentino

Ragazzina 14enne drogata e stuprata. Dopo sette anni 50enne finisce in carcere

Alla fine è arrivato il "conto" da pagare. I carabinieri, nei giorni scorsi, hanno eseguito un ordine di carcerazione nei confronti di Mario Bellinato, 50enne di Quinto Vicentino.

Deve scontare la pena di 7 anni e tre mesi in cella per aver violentato una studentessa di 14 anni dopo averla stordita con un tranquillante. La giovane, sotto choc, era stata abbandonata  nella zona artigianale di Quinto e l'uomo, nel marzo del 2014, era stato arrestato. 

La vicenda era iniziata in chat ed era continuata con messaggini affettuosi nei quali l'uomo, con il nickname “Mario20”, adescava ragazze minorenni per poi stuprarle. Dopo quell’evento, infatti, gli investigatori avevano raccolto altre denunce dallo stesso contenuto, sporte da altre giovani donne che avevano indicato Bellinato come colui che le adescava in chat.