Il lutto

Michele Merlo è morto: il 28enne cantante bassanese non ce l'ha fatta. Aperta indagine

È morto Michele Merlo

Michele Merlo è morto. Il 28enne cantante di Rosà, già concorrente di X Factor e di Amici, si è spento all'Ospedale Maggiore di Bologna dove era ricoverato dopo essere stato colpito, nella notte tra giovedì e venerdì, da un'emorragia cerebrale scatenata da una leucemia fulminante. Era stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico. 


Le condizioni di Merlo, in arte Mike Bird, erano peggiorate nel corso delle ore e il padre nella serata di ieri aveva dichiarato: «Per il nostro Michele non ci sono più speranze». La famiglia ieri ha affermato che mercoledì il ragazzo si era recato al pronto soccorso di un altro ospedale del bolognese che lo aveva mandato a casa.

 

L'Ausl di Bologna, «sentita anche la famiglia, sta ricostruendo la vicenda a partire dal primo accesso del giovane all'Ospedale di Vergato, avvenuto nel pomeriggio di mercoledì 2 giugno, e dove risulta essere stato visitato dal medico di continuità assistenziale» ed è in corso «la ricostruzione puntuale del soccorso in emergenza avvenuto il giorno successivo che ha condotto all'intervento e al ricovero in rianimazione». La direzione ha dato «mandato al risk manager aziendale di procedere ad attivare l'iter per un audit di rischio clinico». Lo comunica l'Ausl su Michele Merlo, esprimendo «vicinanza e cordoglio alla famiglia». 

 

Leggi anche
«Per il nostro Michele non ci sono speranze. Perché i medici non si sono accorti di sintomi allarmanti?»

 

Nato a Marostica nel 1993, è cresciuto a Rosà, dove vive la sua famiglia. Prima di entrare ad Amici, aveva partecipato a X Factor nel 2016, arrivando fino alla fase dei Bootcamp, quando venne scartato da Arisa. L'anno dopo, andò meglio ad Amici, dove presentatosi con il nome d'arte di Mike Birds, era arrivato al serale. Dopo attriti e incomprensioni con Morgan, che poi lascò il programma, era stato seguito da Emma Marrone, che era subentrata in corsa all'ex Bluevertigo e lo aveva portato fino alla semifinale dell'edizione vinta dal ballerino Andreas Muller.

Dopo il talent cambia pseudonimo e diventa Cinemaboy, come il suo disco d’esordio in inglese. Nel 2019, con il brano "Non mi manchi più" aveva tentato la partecipazione nella sezione giovani di Sanremo 2019, senza riuscire ad arrivare all'Ariston. A gennaio  2020 è uscito il suo primo album in italiano, Cuori stupidi, anticipato dai singoli "Non mi manchi più", "Mare", "Tutto per me", "Aquiloni" e "Tivù", usciti nel corso del 2019.

 

Leggi anche
Il saluto di Maria De Filippi a Mike: «Eri speciale, lo avevamo capito tutti». La commozione di fan e colleghi

Suggerimenti