Il video

Bomba-day: la chiusura dell'operazione con il brillamento ad Alonte

"Nasty girl", l'ordigno fatto brillare a Alonte (video Esercito italiano)

È stata fatta brillare nella cava di Alonte "Nasty girl", l'ordigno di 220 chili della Seconda guerra mondiale ritrovato in centro a Vicenza e disinnescato ieri dai militari dell'esercito. All'interno della cava è stata realizzata un'apposita buca, profonda cinque metri. Qui è stata collocata la bomba, poi ricoperta con uno strato di nove metri di terra. 

I militari hanno fatto brillare l’ordigno posizionando l’esplosivo all’interno della bomba. Le operazioni sono iniziate alle 7 e si sono concluse intorno alle 12.30.

A questo punto la missione dell’esercito in terra vicentina può dirsi conclusa. I materiali che sono stati portati a Vicenza - compresa la struttura di sabbia al civico 63 di contra’ Mure Pallamaio - saranno rimossi. E così per Vicenza l’ennesima bomba della Seconda guerra mondiale spuntata dal terreno può dirsi davvero un ricordo.  

 

Leggi anche
Bomba-day concluso, disinnescato l'ordigno: il riepilogo della giornata

Suggerimenti