Vicenza

Violenza sulle donne: una marcia silenziosa e lo "sportello" di tutela. Tutti gli eventi

Entra nel vivo il calendario in vista del 25 novembre con numerosi appuntamenti.

Molto più di un data da segnare sul calendario. Anche quest'anno, il 25 novembre è un contenitore ricco di significati. Sviluppati attraverso incontri, spettacoli, momenti di riflessione, preghiere e una marcia silenziosa. Tutti eventi al centro del programma di proposte messo a punto dall'assessorato alle pari opportunità del Comune in collaborazione con la Consulta comunale per le politiche di genere e numerose associazioni, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Una ricorrenza che ha segnato tutto il mese di novembre e che dopo il suo momento più colorato in piazza dei Signori con la distesa di coperte per "Viva Vittoria", si prepara a entrare nel vivo oggi, giovedì 24 novembre, per poi arrivare al suo clou domani, venerdì 25 novembre, con il corteo in centro storico.

Gli appuntamenti di giovedì 24 novembre

Tra gli appuntamenti odierni, si ricorda quello promosso dalla questura con la presenza, dalle 9 alle 13, in piazza Biade, di un camper dal quale sarà distribuito materiale informativo sul fenomeno e sugli strumenti di tutela, mentre alle 18 la facciata della sede della polizia di Stato sarà illuminata simbolicamente di arancione, colore scelto come simbolo di un futuro senza violenza basata sul genere, per aderire all'iniziativa "Orange the World" promossa da "Un Women". Sempre oggi, alle 17.30, all'hotel de La Ville è in programma il convegno organizzato dalla Uilca sul tema del lavoro femminile, mentre alle 18, nella sede di Confindustria, a palazzo Bonin Longare, i riflettori saranno puntati su "Parliamo di donne e finanza: cosa sta cambiando".

La marcia silenziosa

Il calendario della sensibilizzazione contro la violenza di genere avrà il suo centro nella marcia silenziosa che venerdì 25 novembre prenderà il via alle 15 dall'esedra di Campo Marzo: l'evento è promosso dall'associazione "Donne Medico" di Vicenza, dalla Consulta per le politiche di genere del Comune e dal Centro antiviolenza comunale (Ceav) per ricordare le donne che hanno subito violenza. Comprese coloro che stanno affrontando il percorso di rinascita dopo i maltrattamenti. Non poche, dato che da gennaio sono già 330 le utenti prese in carico dal Ceav gestito da Donna Chiama Donna. Spazio anche alla creatività con l'associazione Pandora che propone l'evento "Hand made" domani, sabato e domenica in corso Fogazzaro e in piazza San Lorenzo. Infine, musica protagonista al concerto "Tutte per una, una per tutte!" domani, alle 20.45, al teatro comunale.

Gli altri eventi in programma

Tavola rotonda. Nella sede di Confindustria, in corso Palladio 13, giovedì 24 novembre dalle 18 si terrà un incontro per capire il mondo della finanza attraverso gli occhi di chi la vive ogni giorno.
Prevenzione. Venerdì 25 novembre alle 16.30, palazzo Trissino ospita “ Libere di essere leader. Vincere la violenza con la prevenzione strategica delle relazioni pericolose”, a cura del Cna.
A San Lorenzo. Venerdì 25 novembre, alle 19, “ Presenza Donna” propone “Mai più”, momento di preghiera contro la violenza, con la pastora Daniela Santoro della Chiesa evangelica metodista.
Creatività. “Pandora” propone “Hand made” venerdì, sabato e domenica. Dalle 9, in corso Fogazzaro e piazza San Lorenzo, saranno esposte le creazioni al femminile.
All'Istituto Rossi. Per la campagna “Questo non è amore” della polizia di Stato, venerdì è in programma un seminario con prefetto, Ulss 8 e Ordine dei legali cui parteciperanno anche rappresentanti del Ceav. 
Al Museo naturalistico. Il Crt e il Soroptimist Club di Vicenza rendono omaggio all’archeologa Maria Teresa Fortuna Canivet presentando l’importante reperto romano domenica dalle 10 alle 12.
Convegno-evento. Sabato 26 novembre, dalle 9 alle 18.30, al teatro Astra, si terrà l’incontro “Dialoghi intorno alla donna tra passato e presente”, con intermezzi artistico-espressivi.

Laura Pilastro