Il piano dell'Ulss 8

Vaccini anti-Covid, spedite le prime 4mila lettere agli over 80. Ecco i centri di somministrazione

Vaccino anti-Covid, inviate le prime 4.000 lettere di invito alla popolazione dell'Ulss 8 Berica
Vaccino anti-Covid, inviate le prime 4.000 lettere di invito alla popolazione dell'Ulss 8 Berica
Vaccino anti-Covid, inviate le prime 4.000 lettere di invito alla popolazione dell'Ulss 8 Berica
Vaccino anti-Covid, inviate le prime 4.000 lettere di invito alla popolazione dell'Ulss 8 Berica

Il piano per la vaccinazione anti-Covid entra in una nuova fase, con l’invio oggi, giovedì 4 febbraio, delle prime 4.000 lettere di invito alla popolazione dell'Ulss 8 Berica, che dovrebbero essere recapitate nel giro di pochi giorni. Come noto, i primi a ricevere il vaccino - secondo le linee guida del Ministero della Salute - saranno i cittadini dagli 80 anni in su, il che significa una popolazione avente diritto pari a 31.204 individui. I primi a ricevere il vaccino saranno i nati nel 1941 e via via procedendo con la popolazione più anziana.

 

Il piano organizzativo messo a punto dall’Ulss 8 Berica prevede l’utilizzo di 5 sedi, individuate considerando l’esigenza di coprire tutto il territorio con un Centro di Vaccinazione di Popolazione (CVP) ogni 100 mila abitanti, distribuendo nel modo più possibile omogeneo la popolazione da vaccinare e considerando anche l’accessibilità stradale.

 

Le sedi sono state individuate:

- Vicenza, Fiera;

- Lonigo, struttura sportiva polivalente in viale Vittoria;

- Noventa Vicentina, centro sportivo di via Frassenara;

- Trissino, Pala Angelo Sinico in via Sauro;

- Valdagno, Palavolta in via Volta.

 

NUMERO VERDE - Tutti gli aventi diritto riceveranno un invito direttamente a casa, tramite posta, con indicati la sede, il giorno e l’orario a loro riservati per la vaccinazione. Per eventuali cambi di appuntamento - solo per cause di forza maggiore - o chiarimenti l’Ulss 8 Berica attiverà inoltre un numero verde ad essi riservato, indicato nella comunicazione e gestito dagli operatori del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica.

 

LA SOMMINISTRAZIONE - L’attività nelle singole sedi sarà organizzata al fine di ottimizzare la velocità di somministrazione del vaccino in tutta la popolazione avente diritto. Nelle giornate di apertura, in ogni sede lavoreranno più squadre di operatori, al fine di garantire la vaccinazione di 120 persone ogni ora, con un’attività continuativa per 12 ore, per un totale di 1.440 vaccini somministrati al giorno. Presso ogni Centro di Vaccinazione saranno inoltre presenti due operatori per il triage, due infermieri per il monitoraggio post-vaccinale; sarà inoltre presente anche un’ambulanza per il servizio di soccorso. Per i cittadini over 80 già inseriti nel programma di Assistenza Domiciliare Integrata, o comunque non trasportabili, un’equipe dell’assistenza territoriale garantirà la vaccinazione a domicilio.

Suggerimenti