Vicenza

Strappano sanzioni
e lanciano bottiglie
contro i residenti

.
Il lancio di bottiglie di vetro contro alcuni residenti di via Firenze
Il lancio di bottiglie di vetro contro alcuni residenti di via Firenze
Movimentato episodio in via Firenze

Stracciano le multe dei vigili e lanciano bottiglie contro i residenti che li stavano riprendendo con i cellulari dal terrazzo di casa. È successo ieri in via Firenze, dove due immigrati di origini africane sono stati sorpresi e sanzionati per aver violato il coprifuoco imposto per fermare la diffusione del coronavirus. Alla fine il più esagitato (non sono state diffuse le sue generalità) è stato bloccato dai poliziotti e portato in questura per essere denunciato.Secondo quanto è stato possibile ricostruire, soprattutto grazie ai filmati dei residenti, attorno alle 14 i due extracomunitari sono stati avvicinati da una pattuglia della polizia locale, che li ha multati. I "furbetti", però, hanno cominciato a gridare e strappato le sanzioni provocando la rabbia degli abitanti che guardavano dai balconi. In via Firenze sono accorsi anche i carabinieri, dopodiché la situazione è tornata alla calma. Due ore dopo, però, gli stessi extracomunitari hanno iniziato a minacciare i residenti che li avevano immortalati con gli smartphone durante il controllo. Uno degli immigrati ha poi lanciato due bottiglie cercando di colpire gli autori dei video, che hanno chiamato il 113. I poliziotti sono intervenuti e hanno bloccato il più violento della coppia. «Questi soggetti sono il primo problema di sicurezza in città», attacca Stefano Boschiero dell'associazione "Vicenza ai vicentini". Raffaele Colombara, consigliere comunale di "Quartieri al centro", afferma: «I residenti non sono più al sicuro nemmeno nelle loro case».

Valentino Gonzato