Vicenza

Spaccata nel bar del centro. Via con sigarette e gratta&vinci

La tabaccheria in galleria Porti presa di mira dai malviventi nel corso della notte (COLORFOTO)
La tabaccheria in galleria Porti presa di mira dai malviventi nel corso della notte (COLORFOTO)
La tabaccheria in galleria Porti presa di mira dai malviventi nel corso della notte (COLORFOTO)
La tabaccheria in galleria Porti presa di mira dai malviventi nel corso della notte (COLORFOTO)

Sigarette, gratta&vinci e contanti. Ammonta a oltre 7 mila euro, secondo la prima stima fatta dalla titolare, il valore del bottino della spaccata messa a segno nella notte tra martedì e ieri alla tabaccheria di Natalina Bertoldo in galleria Porti, a pochi passi da palazzo Trissino. Il furto è stato denunciato ai carabinieri, che stanno cercando di identificare gli autori. 

Il tavolino

«Ho scoperto quello che era successo quando sono arrivata alla mattina per aprire - racconta Bertoldo -. Hanno rotto il vetro blindato, quello meno visibile, colpendolo con uno dei tavolini del bar Nazionale qui davanti che hanno i piedi in ferro e che vengono lasciati fuori anche la notte senza essere legati. Lo so perché abbiamo trovato dei pezzi del tavolino anche dentro il negozio. Lo sapevo che prima o poi sarebbe successo».
I colpi Secondo le informazioni raccolte dalla tabaccaia, i banditi (al momento, però, non si può escludere che il colpo sia stato messo a segno da un ladro solitario) sarebbero entrati in azione poco dopo le 3. «Una signora anziana che abita qui sopra mi ha detto di avere sentito diversi colpi piuttosto forti per circa mezz’ora, ma probabilmente si è spaventata ed è per questo motivo che non è andata a controllare - prosegue la titolare dell’esercizio commerciale -. Il buco nel vetro non è molto grande e non so come abbiano fatto a infilarsi, dovevano essere molto piccoli per riuscirci». 

La razzia

Una volta all’interno del negozio, i delinquenti hanno puntato immediatamente agli scaffali. In pochi minuti sono spariti decine di pacchetti di “bionde”, tagliandi della lotteria istantanea e soldi. «Hanno rubato sigarette per un valore di circa mille euro, i gratta&vinci che ci avevano consegnato alla mattina per altri 5-6 mila euro di valore e il fondo cassa che avevamo lasciato nel registratore per dare il resto ai clienti il giorno successivo; saranno stati altri 500 euro in monete». 

L’allarme al 112

Bertoldo aggiunge: «Noi non abbiamo telecamere installate in galleria, ma un negozio qui vicino le ha. Nel filmato si nota una persona che scappa attorno alle 3.30, ma non la si vede bene in faccia perché ha un cappello e la mascherina. I carabinieri ci hanno già detto che non serve a nulla. Li ho chiamati alla mattina e sono venuti qui alle 7 per scattare qualche foto. Io sono poi andata in caserma e ho presentato una denuncia». È probabile che i militari cercheranno di reperire altre immagini nella speranza che qualche occhio elettronico installato nella zona della tabaccheria possa fornire degli elementi utili alle indagini per risalire ai colpevoli. 

Lo sfogo della vittima

La titolare della tabaccheria è sconsolata: «Non ci voleva, soprattutto in un momento come questo con i rincari delle bollette. Questa è la seconda volta che ci capita, la prima risale a qualche anno fa. Da circa un anno ci siamo trasferiti da contra’ Porti in galleria e pensavamo di essere al sicuro. Non ce l’aspettavamo, perché in galleria pensavamo di essere più protetti. Anche se non ci sono le telecamere, è molto illuminata. Ormai non c’è un minimo di sicurezza», conclude. 

Valentino Gonzato