CHIUDI
CHIUDI

25.05.2020 Tags: Arpav , Vicenza , smog , qualità dell'aria

Il lockdown
spazza il Pm10
Giù di un terzo

Vicenza, i limiti alla circolazione hanno inciso sul livello di inquinamento
Vicenza, i limiti alla circolazione hanno inciso sul livello di inquinamento

Smog e lockdown. L’Osservatorio aria di Arpav durante la quarantena ha studiato gli effetti sull'inquinamento delle restrizioni alla circolazione e alle attività e adesso che la fase 2 galoppa è possibile tirare le somme di quelle settimane di “congelamento”. Il risultato è che mentre la maggior parte delle persone era chiusa in casa, là fuori tirava un’aria migliore.

Sotto la lente è finito l’intero territorio regionale, Vicenza compresa, che ha registrato un decisivo calo degli inquinanti, compreso il Pm10, diminuito del 31 per cento rispetto alla media dello stesso periodo del quadriennio 2016-2019. Migliorano anche monossido e biossido di azoto. 

Lo studio sarà utilizzato nel progetto europeo Life Prepair che valuta l’inquinamento dell’aria nel bacino padano e nel progetto nazionale Pulvirus su pandemia e inquinamento dell’aria promosso da Istituto superiore di sanità, Enea, Ispra e Sistema nazionale delle agenzie.

Alessia Zorzan
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1