Vicenza

Il "corvo" che molesta le suore con telefonate osé

Un veneziano di 51 anni è finito a processo per rispondere di molestie telefoniche. Avrebbe infatti effettuato decine di chiamate ad una casa di suore del vicentino, per ragioni che eventualmente potrà chiarire in aula. Stando al capo di imputazione, avrebbe chiamato - da un numero fisso e dal cellulare - anche di notte, svegliando le religiose e restando poi muto. Oppure avrebbe profferito insulti a quella o a quell’altra suora, le avrebbe diffamate, e sarebbe arrivato anche ad effettuare chiamate osé. Esasperate, le religiose avevano informato la polizia che era risalita al veneziano denunciandolo.

Diego Neri