CHIUDI
CHIUDI

23.04.2019

Tenta di buttarsi dal secondo piano La salvano 2 agenti

Una pattuglia della polizia locale intervenuta subito dopo la chiamata
Una pattuglia della polizia locale intervenuta subito dopo la chiamata

Vuole gettarsi dalla finestra, la polizia locale “Valle Agno” riesce a bloccarla prima che si lanci nel vuoto. È accaduto la sera della vigilia di Pasqua in una via del centro a Valdagno. Erano circa le 23 di sabato quando alla centrale del comando di corso Italia è arrivata la telefonata da parte di un vicino che segnalava la presenza di una donna seduta sul davanzale di una finestra al secondo piano della palazzina che dava l’impressione dei volersi buttare giù. La sua attenzione era stata attirata dal trambusto con voci concitate, probabilmente frutto di una accesa discussione, provenienti dall’appartamento in cui risiedono due fratelli, tanto da spingerlo ad affacciarsi per vedere cosa stesse succedendo. Una pattuglia della “Valle Agno” si è subito precipitata in centro per capire cosa stesse succedendo e, al suo arrivo, ha potuto constatare la drammatica situazione. Gli agenti sono quindi saliti nell’appartamento dove hanno trovato il fratello, di 29 anni, che ha invitato gli operatori a fare qualcosa per impedire che la sorella 35enne si gettasse nel vuoto come aveva minacciato di fare. Un salto di circa otto metri che avrebbe potuto avere conseguenze fatali. Gli agenti – come riferisce il comando – hanno iniziato a parlare con la donna tenendosi a debita distanza per non far precipitare la situazione, tentando di rassicurarla e di farla desistere dal compiere il gesto autolesionista. Ma lei, anziché calmarsi, si è sporta ulteriormente verso l’esterno. Determinante a questo punto la velocità con cui i due poliziotti hanno deciso di intervenire, riuscendo a raggiungerla e ad agguantarla proprio poco prima che si desse l’ultima spinta, e quindi a trasportarla al sicuro all’interno dell’appartamento. Alla drammatica scena hanno assistito con il fiato sospeso numerose persone che nel frattempo si erano radunate in strada attirate dai lampeggianti della polizia locale. Una volta rientrati nell’appartamento, gli agenti hanno cercato di capire quali fossero state le motivazioni che avevano portato la donna a mettersi in bilico sulla finestra. Ma quando la situazione sembrava essere stata riportata alla normalità, la 35enne ha ritentato di avvicinarsi alla finestra con l’intenzione di provare nuovamente a gettarsi di sotto, ma anche questa volta gli agenti sono riusciti a bloccarla. Gli operatori erano così impegnati nuovamente a riportare la calma tra i due fratelli, ma gli animi che non sembravano calmarsi e, visto il persistere della tensione tra le parti, data la situazione la pattuglia ha chiesto l’intervento del Suem 118. Nel frattempo a dar man forte ai colleghi è giunta una seconda pattuglia della “Valle Agno”, e dopo l’arrivo dell’ambulanza il personale medico ha preso in carico la donna trasportandola al pronto soccorso, dove è rimasta in osservazione tutta la notte. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Giorgio Zordan
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1