Zugliano

Una “mancia” ai bimbi ecologisti. Il Comune li premia con 40 euro

Il Comune di Zugliano premierà con 40 euro i bambini che andranno a scuola a piedi o in bici
Il Comune di Zugliano premierà con 40 euro i bambini che andranno a scuola a piedi o in bici
Il Comune di Zugliano premierà con 40 euro i bambini che andranno a scuola a piedi o in bici
Il Comune di Zugliano premierà con 40 euro i bambini che andranno a scuola a piedi o in bici

Una piccola “mancia” ai bambini e ragazzi che scelgono di affrontato il tragitto casa-scuola in bici o a piedi. A sborsarla è il Comune di Zugliano che ha deciso di incentivare la mobilità sostenibile ricompensando i comportamenti salutari dei suoi cittadini più giovani attraverso un bonus di 40 euro. L'unica regola è quella di abitare a più di 400 metri dalle scuole dell'obbligo del paese ovvero le elementari Fabris di piazza Marconi e Bassi-Graziani nella frazione di Centrale, e le medie Galilei di via Marconi. Per il resto, qualsiasi alunno o studente che raggiunga il suo istituto a piedi, in sella ad una bicicletta o utilizzando un trasporto auto condiviso, il cosiddetto car-pooling, ha diritto ai 40 euro.

Un'iniziativa lodevole che fa bene all'ambiente ma anche ai negozi di vicinato di Zugliano: l'Amministrazione ha infatti stabilito che il bonus di 40 euro debba essere speso negli esercizi specializzati del paese per l’acquisto di materiale scolastico «L'iniziativa mira a incentivare in paese le buone pratiche a salvaguardia dell'ambiente - commenta il sindaco Sandro Maculan - e devo dire che sta dando dei risultati davvero incoraggianti. Sono stati infatti più di un centinaio i bambini e ragazzi che quest'anno hanno ottenuto il bonus. Ciò significa che un centinaio di studenti si sono impegnati a inquinare meno, diminuendo di conseguenza il traffico sulle nostre strade». 

Un impegno che ha fatto del bene anche a loro, dato che aderire al pedibus o inforcare la bici assieme agli amici per raggiungere la scuola favorisce la socializzazione e aumenta l'autonomia «Le maestre delle scuole elementari, dove è attivo il servizio di pedibus - afferma il primo cittadino - mi hanno confidato che si vede la differenza tra un bambino che arriva a scuola in auto e uno che invece ha dovuto “faticare” per compiere il tragitto casa-scuola. L'aria fresca e le chiacchiere con gli amici li rendono più svegli e reattivi, pronti per la mattinata di lezioni».

Un circolo virtuoso reso possibile non solo grazie alla sensibilità del Comune di Zugliano, ma anche dai costanti investimenti destinati alla creazione di percorsi ciclo-pedonali e alla messa in sicurezza delle strade. Lo scorso settembre, in apertura dell'anno scolastico, è stata inaugurato il nuovo tratto di ciclopedonale realizzato tra via Bacchiglione e la scuola primaria “Bassi-Graziani”. Nel 2020 è stata invece realizzata la ciclabile lungo la provinciale 67 delle “Pescare”: il collegamento tra le frazioni di Grumolo e Centrale e il capoluogo di Zugliano era stato richiesto nel 2015 da tre studentesse di terza media che avevano scritto una lettera al sindaco chiedendo un percorso protetto che consentisse loro di spostasti in sicurezza.

«Negli ultimi anni abbiamo messo in sicurezza alcuni percorsi per arrivare a scuola - conclude il sindaco Maculan - sia nel plesso di Centrale dove mancava un tratto di ciclabile, sia in centro al paese. Il nostro impegno proseguirà nei prossimi mesi con alcuni interventi di miglioramento in via Bacchiglione». 

 

Alessandra Dall’Igna