Elicottero scomparso: ancora ricerche. Un responsabile della società vicentina sul posto

ORE 16 «Siamo in contatto in tempo reale con le forze dell’ordine». Lo riferisce all’ANSA la società Avio Helicopters srl di Thiene, con base operativa all’aeroporto «Arturo Ferrarin», proprietaria dell’ elicottero scomparso ieri tra l’Emilia Romagna e la Toscana con 7 persone a bordo. «Uno dei nostri uomini - spiegano dalla società - si trova in quelle località, nell’area dove si stanno concentrando le ricerche, anche con lui siamo in contatto diretto». Dalla società vicentina, i cui responsabili hanno parlato anche oggi con le forze dell’ordine, preferiscono al momento non rilasciare dichiarazioni su quanto possa essere avvenuto.

 

ORE 9 Sono riprese all'alba su vasta scala le ricerche sull'Appennino Tosco-Emiliano, al confine tra le province di Modena e Lucca, dell’elicottero, di proprietà dell’azienda thienese Avio Helicopters srl con base operativa all’aeroporto Arturo Ferrarin, disperso con sette persone a bordo, tra pilota e passeggeri.

Il mezzo di cui si sono perse le tracce è un Agusta Koala. Le ricerche sono condotte dai vigili del fuoco di Lucca e Modena che stanno perlustrando in lungo e in largo la zona appenninica. È in particolare battuta la zona tra Pievepelago e San Pellegrino in Alpe. 
Il velivolo faceva la spola due volte al giorno, prima al mattino e poi al pomeriggio, per portare i compratori in azienda a Castelminio di Resana. Ieri era atteso alle 10.30, non è mai arrivato. L'ultima rilevazione radar lo colloca proprio nel comune di Pievepelago, nel modenese. Poi il buio.
Il pilota è un professionista esperto, Corrado Levorin, 33 anni. Originario di Polverara, ha studiato alla Scuola Nazionale Elicotteri “Guido Baracca” di Lugo di Romagna, dove ha ottenuto la licenza di pilota commerciale di elicotteri, la più alta e difficile, quella che permette non solo di fare l’istruttore ma anche di trasportare passeggeri.
Le ricerche sono coordinate dalle prefetture di Modena e Lucca. Il Soccorso Alpino è presente con diverse squadre territoriali, alcune delle quali sono imbarcate su velivoli dell'Aeronautica Militare. In campo anche vigili del fuoco, 118, guardia di finanza e protezione civile.
Da tre giorni l'elicottero noleggiato faceva la spola tra Lucca - dove è in corso la fiera "It's Tissue", un evento internazionale dedicato all'eccellenza tecnologica del settore cartario - e il nordest. Portava gruppi di potenziali acquirenti stranieri in Veneto a vedere alcuni macchinari. Un trasporto di cortesia.
La zona è stata interessata da forte maltempo proprio nei minuti in cui si ritiene l'elicottero la stesse sorvolando: tempesta di pioggia, fulmini e grandine. Si tratta di zone di montagne e boschi, piuttosto impervie.
Ci sono alcuni punti oscuri: secondo i tecnici, se l'elicottero si fosse schiantato al suolo in teoria sarebbe partito un segnale di allarme, che nessuno però ha ricevuto. Ma certezze ce ne sono poche. Tracce, nessuna per ora.

Leggi anche
Elicottero disperso tra Lucca e Modena: di proprietà di una ditta di Thiene