CHIUDI
CHIUDI

31.12.2019

Raid dei vandali a Magré Danneggiate 12 auto

Uno dei veicoli danneggiato dal raid vandalico a Magré
Uno dei veicoli danneggiato dal raid vandalico a Magré

I soliti ignoti hanno passato a tappeto tutto il parcheggio di viale Roma a Magré ed hanno squarciato gli pneumatici a ben 12 auto. Probabilmente per noia e sotto l’influsso di qualche sostanza. Ad una famiglia hanno messo fuori uso entrambi i veicoli così sono rimasti a piedi per un giorno. Un atto vandalico tanto sistematico quanto insensato, compiuto in un tratto di strada assai trafficato perché snodo sia verso il centro storico scledense che in direzione “Pista dei veneti”. Ma in orari notturni poco illuminato, soprattutto se sono spenti i riflettori dello stadio. Una dozzina le auto colpite, tutte parcheggiate nell’area adiacente lo stadio De Rigo e davanti a negozi ed esercizi pubblici del viale. Chi se l’è cavata con una ruota chi con due sulla stessa auto. Tutte tagliate con un coltello, quindi irrecuperabili e da sostituire. « La mia auto aveva addirittura tre tagli di coltello – dichiara uno dei colpiti – abbiamo chiamato i vigili, ma era domenica, quindi ci siamo rivolti ai carabinieri e siamo andati a far denuncia». Ma la rassegnazione prevale sulle vittime, più che l’arrabbiatura è l’impotenza di fronte a questi fatti «perché, se anche li prendono, cosa fanno poi?». Unanime l’idea che il Comune installi delle videocamere di sorveglianza per coprire almeno i parcheggi e le attività commerciali, che sono state anche in passato soggette a furti notturni. «A noi proprietari non resta che la denuncia e le spese da sostenere - sospira un’altra delle vittime del raid . - Nell'aria si respira uno stato di impotenza che conforta solo i soliti imbecilli di turno». I colpiti si sono rivolti sia carabinieri che a polizia locale: «Ma la sensazione è che la segnalazione sia inutile come pure la denuncia contro ignoti - spiega un residente. - Non ci sono stati testimoni, non ci sono riprese video che possano indirizzare le indagini. E a quell’ora non c’erano controlli in zona. Magari sono tipi conosciuti alle forze dell’ordine ma se non c’è un minimo indizio...». Nel corso della serata, in centro a Schio, era stata notata una banda di giovani, poco più adolescenti, con atteggiamento spavaldo e provocatorio. Sono stati notati mentre si sdraiavano sulle strisce pedonali in centro sfidando gli eventuali automobilisti di passaggio. Un precedente inquietante risale ad un paio di notti precedenti quella di Halloween, due mesi fa. Vennero squarciate le gomme di alcune auto in sosta in via Mantova, nel parcheggio del De Rigo, davanti alla scuola dell’infanzia e ad un centinaio di metri da dove si sono scatenati i vandali nella notte fra sabato e domenica. Il sospetto è che la gang sia del quartiere. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Mauro Sartori
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1