CHIUDI
CHIUDI

05.06.2019

Nonna, madre e figlio morti in due mesi

Mamma Giovanna con il figlio André e il padre Michael alla laurea
Mamma Giovanna con il figlio André e il padre Michael alla laurea

Nonna, madre e figlio strappati in rapida sequenza alla vita. Una famiglia falcidiata in modo terribile nel giro di un paio di mesi. La scledense Giovanna Gianesini è deceduta in questi giorni all'ospedale di Santorso, all'età di 53 anni, a seguito di un periodo di malattia durato alcuni mesi durante i quali era stata ricoverata nel reparto di rianimazione. Dal letto d'ospedale aveva dovuto sentire le due più terribili notizie che una persona possa ricevere. Ad inizio aprile sua madre Adriana Gianesini era scomparsa all'età di 92 anni, per cause fisiologiche legate all'anzianità. Ma ancora più grave la morte prematura di suo figlio maggiore André, di 25 anni, vittima di un incidente stradale avvenuto a fine aprile tra Nevada e California, negli Stati Uniti, dove il ragazzo stava viaggiando per motivi di studio e lavoro. Un doppio lutto che l’ha ulteriormente provata nella sua malattia. A portarle la triste notizia, il fratello Marco Gianesini, noto avvocato scledense, che l’ha sempre assistita e sostenuta nel periodo di malattia. «Un trimestre davvero impensabile ed impegnativo per la nostra famiglia, cerchiamo di andare avanti», hanno riferito i parenti più prossimi. Giovanna, di formazione psicologa, era tornata da poco a Schio a causa dei problemi di salute. Fino all’anno scorso aveva vissuto nel Veronese dove lavorava come ricercatrice all’Università di Verona nel dipartimento di psicologia sociale. In passato la sua professione l’aveva portata a spostarsi anche in altre città universitarie quali Bologna e Padova. Il figlio André si era diplomato alle superiori negli Usa e poi era tornato in Italia dove aveva ottenuto la laurea triennale in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Milano. Poi era di nuovo volato oltreoceano per frequentare l’Università della Florida specializzandosi in ricerche sulla fissione nucleare, effettuando poi tirocini in enti importanti quali il Nasa Langley Research Center o il Lawrence Livermore National Laboratory. André non era figlio unico. Anche i suoi due fratelli Richard ed Emily, gemelli di 18 anni compiuti di fresco lo scorso 16 maggio, ora si ritrovano ad affrontare il triplo lutto, insieme al papà Michael Odu, professore e ricercatore universitario nel campo della matematica e dell’ingegneria, che vive con loro in California. I ragazzi ormai da molti anni erano abituati a vivere serenamente a cavallo tra Usa e Italia, frequentando alternativamente scuole statunitensi e nostrane, dalle elementari all’università e diventando per questo perfettamente bilingue. Di recente i gemelli sono tornati a Schio per stare vicino alla mamma malata e purtroppo partecipare alle sue esequie. Il funerale di Giovanna Gianesini è in programma per venerdì alle 14.30 nella chiesa parrocchiale di Santissima Trinità. La famiglia invita a devolvere eventuali offerte alla raccolta fondi attivata da un amico statunitense di André, per istituire una borsa di studio a lui dedicata (www. Gofundme.com/andre-gianesini-odu-scholarship). • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Silvia Dal Ceredo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1