CHIUDI
CHIUDI

11.04.2019

Il piano del traffico arriva in extremis Bufera in Consiglio

Il passaggio a livello oggetto di discussione.  FOTO DONOVAN CISCATO
Il passaggio a livello oggetto di discussione. FOTO DONOVAN CISCATO

Piano del traffico, accuse incrociate e bagarre in consiglio comunale. L'assemblea avrebbe dovuto “semplicemente” valutare le 28 osservazioni arrivate in Comune sul disegno viabilistico della giunta. Secondo il capogruppo Pd Giovanni Battistella, però «il termine per le osservazioni scadeva a maggio 2018. Siamo qui dopo un anno perché il piano ha fallito e volete scaricarlo sul consiglio. Sono i risultati della mancata condivisione». La maggioranza non ci sta: «Condivisione? Abbiamo portato il piano nei quartieri». Celebre la battuta nel film “Johnny Stecchino” di Roberto Benigni sul più grande problema di Palermo: il traffico. E anche Schio non scherza. Dopo la lettura della delibera dell'assessore Sergio Rossi, duro l'intervento di Battistella: «Sono basito. L'incarico per la revisione del Piano è stato dato nel 2016; la presentazione è del 2017. Due settimane fa, la sorpresa di rivedere l'argomento: dopo la bocciatura dei cinque punti fondamentali come la riqualificazione di via Baccarini, la riapertura di via Fogazzaro, la strada del Colletto di Velo, i 2 milioni 600 mila euro per il collegamento tra Rio, Macchiavella e via Vanzi e lo spostamento della stazione per l’eliminazione dei passaggi a livello, la giunta delega ai consiglieri qualcosa che non sarà mai realizzato». Apriti cielo. Un fendente dopo l'altro sono intervenuti l'assessore Rossi, il sindaco Valter Orsi ed i consiglieri Marco Calesella e Alessandro Maculan. «Ci avete ringraziato per aver portato il piano in commissione – ha ricordato Rossi-. Questo è un piano di indirizzo, non attuativo». «Se il problema sono partecipazione e condivisione – ha attaccato Orsi – Abbiamo portato il piano in ogni quartiere e, per il collegamento tra Macchiavella e Vanzi, proporremo un referendum». «I precedenti piani del traffico non sono mai stati presentati alla cittadinanza», ha aggiunto Calesella, mentre Maculan ha concluso riferendosi al Pd: «Mi sono avvicinato alla politica quando ho visto quanto foste sordi alle richieste dei cittadini, traditi sul collegamento tra Rio e Giavenale». Il capogruppo 5 Stelle, Marco Vantin, si è astenuto: «la risposta alle osservazioni è fatta male. Il piano dà risposte ma la disamina di Battistella è condivisibile». Controdeduzioni approvate a maggioranza. No del Pd. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Karl Zilliken
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1