CHIUDI
CHIUDI

08.08.2019

Sfregiato al volto
con una bottiglia
dopo una lite

Intervento dei carabinieri
Intervento dei carabinieri

MONTECCHIO MAGGIORE. Ieri sera un 43enne di Montecchio Maggiore si è presentato in caserma dei carabinieri con il volto grondante di sangue a causa di una profonda ferita. Ha raccontato di aver avuto, poco prima, una lite con uno straniero in via Madonnetta e di aver deciso di allontanarsi prima che la situazione degenerasse. È stato però inseguito e colpito al volto con una bottiglia. Il suo aggressore gli ha rotto il setto nasale e provocato una profonda ferita al viso: portato all'ospedale di Arzignano, il ferito è stato quindi trasferito a Vicenza. 

Sono subito scattate le ricerche dei carabinieri: l'uomo è stato trovato poco dopo in via Nogara. Si tratta di B.P., 21enne nigeriano, irregolare in Italia. È stato portato in carcere e deve rispondere di lesioni personali gravissime. 

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1