CHIUDI
CHIUDI

07.04.2019

«Prioritario il ponte sulla Montorsina»

Il consigliere provinciale Faccio con alcuni dei progetti stradali di cui si sta occupando.  ZORDANUn tratto della Montorsina a Montecchio Maggiore.  FOTO ARCHIVIO
Il consigliere provinciale Faccio con alcuni dei progetti stradali di cui si sta occupando. ZORDANUn tratto della Montorsina a Montecchio Maggiore. FOTO ARCHIVIO

Per i prossimi due anni si occuperà della viabilità del sud-ovest vicentino per conto dell’amministrazione provinciale. Davide Faccio, primo cittadino di Trissino, alle recenti elezioni provinciali è stato il più votato dagli amministratori ottenendo 6.527 voti ponderati, oltre 400 in più del secondo classificato. Ma come referente di palazzo Nievo ha un’ottica sovracomunale, che spazia anche dalla Valle dell’Agno a quella del Chiampo. Quale sarà la prima cosa su cui punterà l’attenzione dalla “stanza dei bottoni”? Sarà quella di incontrare il personale degli uffici. C’è bisogno di velocizzare l’iter delle opere e servirà il loro aiuto. Il mio obiettivo è quello di accorciare i tempi di progettazione e di esecuzione delle opere, ridurre insomma i tempi delle procedure. Per ogni progetto verrà stabilita una road–map. Non voglio che opere finanziate abbiamo tempi di progettazione superiori all’anno. Dobbiamo dare risposte veloci e concrete a tutti i cittadini». Che idea si è fatto del lavoro da mettere in campo? Le priorità restano la manutenzione e la messa in sicurezza di tutte le strade provinciali. In queste poche settimane ho avuto modo di dare un’occhiata generale alla situazione viaria del territorio di cui dovrò occuparmi ed ho constatato che c’è parecchio da fare. E cioè? Purtroppo negli ultimi anni, per mancanza di soldi in cassa, la Provincia non ha potuto effettuare tutti quegli interventi che avrebbe voluto fare. Fortunatamente il budget a disposizione, anche se ovviamente non abbastanza per far fronte alla moltitudine di interventi che ci sarebbero da fare, è cresciuto ed ora c’è la possibilità per avere lo spazio di manovra con una maggiore operatività. Prometto di rimboccarmi le maniche per cercare di recuperare il tempo perduto. Ci sono già progetti pronti ad essere cantierizzati? Ho chiesto, e mi verrà consegnato a breve, un cronoprogramma di cosa è pronto a partire. Il mio obiettivo è quello di lavorare in maniera omogenea su tutto territorio di competenza senza tralasciare alcuna problematica segnalata dai sindaci dei vari territori. Per quanto riguarda l’Ovest Vicentino quali sono le principali opere già finanziate? C’è il ponte sulla Montorsina, la strada che collega Montecchio Maggiore a Montorso. A breve incontrerò i primi cittadini per definire assieme una tabella di marcia che permetta di partire al più presto con i lavori. Mentre per quanto riguarda i progetti, piccoli o grandi, ancora da finanziare, ma che meritano particolare attenzione? Ce ne sono alcuni, ad esempio ho già avuto sollecitazioni per occuparmi del passante Arzignano-Chiampo in Valle del Chiampo e della Sinistra Agno in Valle dell’Agno. Due progetti importanti, anche dal punto di vista economico per le ricadute sul tessuto industriale delle aree in questione, per i quali occorreranno approfondimenti e valutazioni. Da effettuare celermente considerando la criticità in queste zone, dove il traffico, in particolare dei mezzi pesanti, è sostenuto. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Giorgio Zordan
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1