Arcugnano

Finisce con l'auto
contro il cinghiale
resta ferita

.
Un cinghiale che passeggia sull’erba a pochissima distanza da una strada trafficata
Un cinghiale che passeggia sull’erba a pochissima distanza da una strada trafficata
Un cinghiale che passeggia sull’erba a pochissima distanza da una strada trafficata
Un cinghiale che passeggia sull’erba a pochissima distanza da una strada trafficata

Dopo lo spavento, adesso è il momento della conta dei danni. Lei ha subito un trauma cranico e una lesione allo sterno, mentre la vettura dovrà per forza essere portata dal carrozziere sperando che l’impatto non abbia lesionato il motore. Sono le conseguenze del violento impatto che una coppia di pensionati vicentini ha avuto con un cinghiale, sbucato all’improvviso dal bosco. Una norma regionale prevede un rimborso per i danni subiti dalla fauna selvatica, ma l’episodio è destinato a creare non poca preoccupazione. Il fatto è successo nei pressi di Arcugnano, il grosso cinghiale è apparso all'improvviso dopo una curva e il conducente dell'auto, una Fiat panda, non è riuscito ad evitarlo. Il colpo è stato particolarmente violento ma mentre l'animale si è rialzato la moglie dell'automobilista ha riportato varie contusioni ed è stata ricoverata all'ospedale. I cinghiali sono sempre più numerosi sui Colli Berici, come più volte in passato avevano annotato con preoccupazione le amministrazioni comunali, evidenziando peraltro che sono specie cacciabile, ma poco “mirata” dalle doppiette. Generalmente, però, i cinghiali non si vedono di giorno; incidenti come quello di via Mazzanta non sono infrequenti, ma accadono di sera o di notte. Lo scarsissimo traffico di queste settimane li ha fatti appropriare anche delle strade

Suggerimenti