CHIUDI
CHIUDI

18.07.2020

Il Coronavirus
cancella anche
Made in Malga

Un momento della passata edizione di Made in Malga
Un momento della passata edizione di Made in Malga

Alla fine anche Made in Malga, in programma la prima e la seconda settimana di settembre, ha dovuto alzare bandiera bianca di fronte alle incertezze future causate da Covid. Nonostante un lavoro certosino di studio e analisi per distribuire al meglio gli espositori e, a malincuore rinunciando ai tanti eventi collaterali che rendevano Made in Malga unico, il Comune di Asiago e le società organizzatrici Guru Comunicazione e Consorzio tutela formaggio Asiago hanno deciso congiuntamente di annullare la manifestazione. Troppe incertezze per il futuro che avrebbero potuto far saltare l’evento all’ultimo minuto provocando un grave danno economico a tutti i partner di Made in Malga, compresi gli espositori. Così come il rischio di una grande affluenza (l’anno scorso Made in Malga ha richiamato sull’Altopiano oltre 140 mila persone nei due fine settimana) con tutte le possibili conseguenze del caso, ha richiesto agli organizzatori un passo indietro per senso di responsabilità. 

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1