Veneto

Strada Alemagna riaperta dopo la frana di venerdì. Traffico a senso unico alternato

La frana sulla statale 51 a Cortina

Domenica 7 agosto, ore 15.  Le squadre Anas, in collaborazione con i vigili del fuoco hanno lavorato ininterrottamente per oltre 48 ore, per le operazioni di rimozione di materiali e detriti della frana caduta lungo la statale 51 "Di Alemagna", chiusa da venerdì sera, e per monitorare il fronte della frana stessa a causa delle intense precipitazioni atmosferiche . Il miglioramento delle condizioni meteo e il completamento delle attività hanno consentito la riapertura. Sono in fase di ultimazione alcuni interventi in località Fiames, dove è stato istituito temporaneamente il senso unico alternato. 

 

Ore 14.30.  Secondo quanto appreso dalla società concessionaria, nonostante il fondo stradale sia stato ripulito, nella zona sta ancora piovendo, per cui non sono esclusi ulteriori distacchi di materiale dai versanti della strada. Cortina rimane comunque raggiungibile, sempre lungo la SS51, nella direttrice che proviene dal Cadore.

 

 

Sabato 6 agosto, ore 7. Ancora chiusa al traffico la strada per raggiungere Cortina. La statale 51 "Di Alemagna" è stata bloccata ieri sera, in entrambe le direzioni, a causa di una frana  ghiaiosa verificatasi in località Fiames, dopo un violento temporale. Anas, vigili del fuoco e Protezione civile, dopo aver lavorato per l'intera notte, stanno proseguendo con le operazioni di rimozione dei detriti tuttora.

 

 

Leggi anche
Maltempo sull'esodo d'agosto: evacuati alberghi e case in Val di Fassa

 

Venerdì 5 agosto, ore 19. Chiusa al traffico la strada per raggiungere a Cortina. La statale 51 "Di Alemagna" è stata temporaneamente bloccata (anche nei pressi di Passo Cimabanche) in entrambe le direzioni, oggi 5 agosto dalle 18.45, a causa di una frana  ghiaiosa verificatasi in località Fiames, dopo un violento temporale. La strada è invasa da detriti e diversi automobilisti sono rimasti bloccati e stanno attendendo l’apertura della strada nel parcheggio di un rifugio. Sul posto sono presenti le squadre Anas, le forze dell’ordine e la Protezione civile per la gestione della viabilità e per consentire la riapertura del tratto nel più breve tempo possibile. Le deviazioni sono segnalate in loco. I vigili del fuoco intervenuti da Cortina hanno verificato che non vi fossero mezzi coinvolti. In arrivo anche in mezzi movimento terra dal comando di Belluno per liberare la strada. Sull’altro versante stanno intervenendo i vigili del fuoco volontari di Auronzo e Dobbiaco. Diversi interventi per allagamenti a Cortina.