Botta e risposta social

Musk deride Trump con un meme sulla tentazione di Twitter. E «ruba» l'immagine a Milo Manara. L'artista: «E se gli faccio causa?»

L'immagine con un frate-tycoon e donna seminuda con il simbolo del tweet. L'artista veronese: «Se gli chiedo 44 miliardi di dollari di risarcimento potrei ricomprare Twitter e ridarlo in gestione a qualcun altro!»
L'immagine pubblicata da Elon Musk
L'immagine pubblicata da Elon Musk
L'immagine pubblicata da Elon Musk
L'immagine pubblicata da Elon Musk

Elon Musk deride Donald Trump in modo dissacrante postando su Twitter un disegno tratto da una storia dell'artista veronese Milo Manara.

L'i’immagine ritrae un frate in preghiera, con un’etichetta che indica il nome del tycoon, mentre una giovane si piega verso di lui a gambe seminude, col simbolo della piattaforma (l’uccellino) a coprirle il sedere.

«E non indurci in tentazione», scrive Musk, usando il verso di una preghiera per suggerire che Trump fatica a stare lontano da Twitter dopo la sua riammissione in seguito ad un sondaggio online.

 

Ma Manara sembra non averla presa bene: «Vorrei che Elon Musk fosse obbligato a twittare mille volte: Non userò mai più i disegni di Milo Manara senza permesso. Non userò mai più i disegni di Milo Manara senza permesso. Non userò mai più...», scrive sulla sua pagina Facebook l'artista veronese.

Leggi anche
Elon Musk più "povero", ha perso 100 miliardi nel 2022

Che chiosa: «Che ne dite se gli faccio causa, chiedendogli 44 miliardi di dollari di risarcimento? Così potrei ricomprare Twitter e ridarlo in gestione a qualcun altro!».