Italia

Pedofilia: arrestato allenatore di calcio giovanile

Ha costretto minori di 14 anni a subire atti sessuali, in particolare in qualità di allenatore di una squadra di calcio giovanile: arrestato un 48enne di Trieste. Gli agenti hanno eseguito un provvedimento cautelare emesso dal gip del tribunale nella tarda mattina del 25 gennaio, a seguito di indagini dirette dalla procura.

L’uomo, che ha un precedente di polizia per fatti analoghi, è stato rintracciato sul luogo di lavoro e portato in questura. Nei suoi confronti i genitori dei ragazzini hanno presentato numerose denunce. La società sportiva ha allontanato immediatamente l’allenatore. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, l’uomo, abusando della posizione di allenatore, molestava i ragazzi sotto la doccia o nella propria vettura quando li accompagnava a casa al termine degli allenamenti, o anche durante improvvisati massaggi praticati dopo infortuni.

Un elemento in particolare ha colpito l’attenzione dei poliziotti: i messaggi inviati con inequivocabili allusioni al cellulare di un ragazzino di 11 anni. Il piccolo alle domande degli investigatori ha ammesso le attenzioni dell’uomo; poi anche un altro ragazzino, suo compagno nella squadra di calcio, ha confermato analoghi comportamenti da parte dell’uomo nei suoi confronti. In altri messaggi, l’allenatore faceva complimenti ai giovani atleti per il loro aspetto fisico, affermando di essersi innamorato o attribuendo loro affettuosi soprannomi.