20.08.2020

Delirio del maestro
Note di meringhe su yogurt e mango

I fratelli Roberto e Stefano Motterle a Bolzano Vicentino. MARANGON
I fratelli Roberto e Stefano Motterle a Bolzano Vicentino. MARANGON

Cono o coppetta? Creme o frutta? Due o tre palline? Con latte o senza? Il gelato è uno dei pochi alimenti in grado di accontentare praticamente tutti; questo anche grazie alla grande varietà di gusti in cui l'Italia la fa da padrona a livello mondiale. Ecco spiegato il successo della gara "Vota la migliore gelateria di Vicenza e provincia" lanciata dal GdV (che si concluderà con l'ultima scheda pubblicata lunedì 31 agosto). Tutti possono partecipare, purché vengano rispettati due requisiti: l'attività deve far parte del territorio comunale o provinciale e il prodotto dev'essere artigianale.

 

IL RITROVO DEL GELATO. Regole ben rispettate dai fratelli Roberto e Stefano Motterle che hanno aperto "Il ritrovo del gelato" il 13 marzo 2016 a Bolzano Vicentino. I due, 28 e 24 anni, hanno fatto della passione e dell'entusiasmo il loro punto di forza. «Dopo aver frequentato l'alberghiero ho lavorato per qualche anno nella ristorazione - racconta Stefano - mio fratello, invece, aveva un'occupazione come consulente zootecnico. Assieme abbiamo deciso di dar vita a qualcosa di nostro e così è nato "Il ritrovo del gelato", aperto tutto l'anno a parte dicembre e gennaio. L'attività sta andando bene e per questo dobbiamo ringraziare il nostro mentore: il maestro gelataio Denis Fassina, da cui abbiamo rilevato il punto vendita. È stato lui a insegnarci quest'arte e a rivelarci molti segreti che ancora oggi custodiamo gelosamentge». E a lui Roberto e Stefano hanno dedicato un gusto speciale "Delirio del maestro" creato con una base allo yogurt variegata al mango con crumble di meringhe in superficie. «Un altro gelato che va molto è quello al Torcolato con una base di fiordilatte e riduzione del vino passito. Ci piace sperimentare e così è nato il gusto al "bagigio", la nocciolina americana. Apprezzati anche la nocciola con riso soffiato e Nutella, limone e zenzero, mela e cannella, e anche il cremino con crema alla vaniglia e caffè pralinato. Nel 2018 siamo stati i primi della zona a utilizzare ruby: una varietà di cioccolato rosa completamente naturale, senza l'utilizzo di coloranti e conservanti». Eppure, nonostante tutto, i fratelli Motterle prediligono i prodotti a km 0. «Siamo figli di agricoltori per cui abbiamo la fortuna di poter utilizzare materie prime fresche di nostra produzione come meloni, angurie, ciliegie e fragole - chiudono - durante il lockdown ci siamo prodigati con le consegne a domicilio, per questo ci teniamo a ringraziare tutte le persone che si sono rivolte a noi oltre a quelle che ci stanno votando in questa bella iniziativa lanciata dal Giornale di Vicenza». 

 

L'ULTIMO COUPON IL 31Ultime settimane per poter essere protagonisti della gara lanciata dal Giornale di Vicenza "Vota la migliore gelateria di Vicenza e provincia". Per partecipare è sufficiente scrivere sopra ogni tagliando pubblicato sul quotidiano il nome della gelateria che si desidera segnalare e la località dove si trova il punto vendita. Le schede dovranno poi essere spedite o consegnate a mano nella redazione del Giornale di Vicenza in via Fermi 205 in città. I voti per le classifiche parziali vengono conteggiati in base ai tagliandi consegnati di settimana in settimana e le graduatorie vengono pubblicate con la medesima scadenza. Invitiamo dunque i lettori del GdV a supportare la propria gelateria preferita consegnando le schede con una certa regolarità in modo da consentire la pubblicazione di una classifica più completa e veritiera possibile, soprattutto in questa fase finale. Nel frattempo è sempre possibile testare i gelati artigianali proposti dalle attività segnalate tramite votazione per capire se i prodotti proposti sono davvero degni di nota.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie