IL VINO

La bollicine di “Nostrum” ultimo nato di casa Cecchin

« A 25 anni dal celebre “Riserva” è come se fosse nato un figlio»
Roberta Cecchin, seconda generazione in azienda
Roberta Cecchin, seconda generazione in azienda
Roberta Cecchin, seconda generazione in azienda
Roberta Cecchin, seconda generazione in azienda

“Un vin rabioso”: così lo definivano un tempo i contadini dei monti Lessini orientali, ma gli unici a berlo erano praticamente loro. Da quel vino, rabbioso, asprigno, ottenuto da un un'uva dalla buccia coriacea, è venuto fuori un vino apprezzato anche a livello internazionale: il Durello. (...)

Leggi l’articolo integrale sul giornale in edicola

Enrico Maule