Emergenza Covid nel Vicentino

Il weekend nero: 27 morti in tre giorni e picco di ricoveri negli ospedali

Cresce anche il numero dei guariti
Uno dei tanti pazienti colpiti dal Covid (Foto Ansa)
Uno dei tanti pazienti colpiti dal Covid (Foto Ansa)

Weekend nero, nel Vicentino, sul fronte dell’emergenza Covid-19. Il fine settimana ha fatto registrare un balzo nei decessi, ben 27 nel territorio provinciale, con 18 morti nell’area dell’Ulss 8 Berica e 9 nell’Ulss 7 Pedemontana. Un dato pesante, tanto più se si pensa che tra i deceduti figurano anche due donne di poco più di 40 anni.

Il virus continua, dunque, a mietere vittime, colpendo non solo le persone anziane. Ne sono una prova anche i ricoverati, ad esempio nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Santorso, dove l’età media dei degenti si attesta sui 60 anni. Dei 27 decessi, proprio l’ospedale Alto Vicentino ha contato, nel fine settimana, 7 morti.


Sempre nel fine settimana si registrano nuovi casi di positività al Covid-19, per la precisione 946, con 3.146 tamponi eseguiti. Non solo nuovi malati, però: nel weekend ci sono stati anche numerosi pazienti guariti, un numero che si è attestato sulle 449 unità.

Cresce anche il numero di vicentini ricoverati negli ospedali di tutta la provincia, come attestato dai bollettini emessi ieri dalle due aziende sanitarie. Per quanto riguarda l’Ulss 8, da venerdì i soggetti accolti nei reparti Covid sono stati 39, portando il totale a 227.

In aumento anche i ricoveri nelle strutture dell’Ulss 7, che da venerdì hanno accolto 17 pazienti in più, facendo arrivare il numero complessivo dei degenti positivi al Covid a 198.

 

 

Matteo Carollo

Suggerimenti