Vicenza

Consumo di droga
Una multa
ogni due giorni

.
Agenti della polizia locale durante un controllo Campo Marzo.
Agenti della polizia locale durante un controllo Campo Marzo.

Una sanzione ogni due giorni per consumo o possesso di sostanze stupefacenti in spazi pubblici e oltre due al giorno per bivacchi e stazionamenti nelle zone della città considerate più sensibili. Sono gli effetti del primo mese, o poco più, di efficacia delle ordinanze firmate dal sindaco Francesco Rucco tra la fine di giugno e l’inizio di luglio per contrastare spaccio e assunzione di sostanze in luoghi pubblici, ma anche la cosiddetta “movida molesta”, in particolare a ponte San Michele, e l’allestimento di giacigli di fortuna in angoli delicati come palazzo Chiericati e i portici di Monte Berico.  

 

Le sanzioni da 400 euro destinate a chi viene trovato in possesso di sostanze stupefacenti nell’area “rossa“  risultano 15 dal primo luglio al 5 agosto; per lo stazionamento in zone definite off limits dall’ordinanza del 24 luglio e bivacchi, vietati dal regolamento comunale, la conta sale a 142. 

 

Nel 2020, rispetto al 2019,  sono invece praticamente raddoppiati gli interventi del nucleo operativo speciale (Nos) della polizia locale contro spaccio e consumo di stupefacenti.  Ottanta da gennaio al 30 luglio.  Le operazioni si sono svolte soprattutto tra Campo Marzo, parco Fornaci e altre aree verdi. 
 

Alessia Zorzan
# Sposta il focus sul parent