L'incontro

Pfas, la Regione presenta il piano di prevenzione al Comitato mamme

Il piano di prevenzione e controllo per far fronte all’inquinamento da Pfas è stato presentato oggi dalla Regione Veneto al Comitato «Mamme No Pfas». L’incontro tra tecnici e Comitato è stato coordinato dall’assessore regionale alla Sanità, Manuela Lanzarin. L’obiettivo della riunione, la prima di aggiornamento post-pandemia, era di fare il punto della situazione rispetto alle azioni messe in atto per affrontare le problematiche sanitarie e ambientali derivanti dall’inquinamento da sostanze perfluoroalchiliche relativo alle aree interessate delle province di Vicenza, Verona e Padova.
Per quanto riguarda il piano di sorveglianza sanitaria, sono stati forniti i dati aggiornati. In particolare è stato comunicato che nell’area di massima esposizione sanitaria, ad oggi, le persone invitate allo screening (che è esclusivamente su base volontaria) sono state circa 90.000 e le visite effettuate sono state 55.000. Nel settembre 2020 è iniziato il secondo round di chiamata attiva per lo screening di popolazione rivolto ai soggetti che avevano aderito alla chiamata del 2017: finora sono state invitate circa 10.000 persone (chi ha aderito al primo round da almeno due anni) e sono state effettuate 3.575 visite.

Nel corso dell’incontro si è anche fatto il punto sui nuovi piani sulle matrici alimentari. Si tratta del Piano di sorveglianza dei Pfas nei prodotti agroalimentari delle zone rossa e arancione, che include il campionamento dell’acqua di abbeverata anche per la verifica dell’autocontrollo effettuato dalle aziende zootecniche, e del Piano di monitoraggio regionale dei Pfas negli alimenti e materiali a contatto presenti sul mercato. Il piano di sorveglianza è stato elaborato in collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità e l’Istituto
Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie e prevede il controllo in via prioritaria di matrici alimentari di origine animale e di matrici alimentari vegetali prodotte da aziende per l’immissione sul mercato di tali prodotti.