Costabissara

Nicolò non ce l'ha fatta, sconfitto da una malattia rara a soli 13 anni

Nicolò Valerin con papà Francesco e mamma Stefania
Nicolò Valerin con papà Francesco e mamma Stefania

Nicolò non ce l'ha fatta. Il tredicenne affetto da una malattia rara martedì notte si è spento, a casa sua, nella sua cameretta, stretto tra le braccia di mamma Stefania Carollo e papà Francesco Valerin, che gli sono stati accanto fino all’ultimo respiro e che hanno dovuto sopportare anche quest’ultima dolorosa prova del distacco.

Il ragazzino era affetto da una malattia rarissima che lo costringeva a continue somministrazioni di ossigeno anche durante la notte. Un calvario. Nicolò, infatti, lottava contro la sindrome di Rohhad  che comporta problemi di obesità e di respirazione. La malattia ha fatto il suo esordio molto presto: dopo i due anni, infatti, il piccolo ha iniziato ad avere problemi di obesità e non parlava più. Poi il continuo via vai in ospedale e nessun medico riusciva a capire che cosa avesse. Innumerevoli i ricoveri in terapia intensiva, ma alla fine è arrivata la diagnosi e la vita si è trasformata in un incubo, sia per il bambino che per la sua famiglia.

Domani sera alle 19.30 le sue catechiste hanno organizzato una veglia, mentre il funerale sarà celebrato sabato alle 10.30 nella chiesa parrocchiale. 

Valentina Magnarello
# Sposta il focus sul parent