CHIUDI
CHIUDI

26.11.2019

Giù le vecchie scuole, arriva il parcheggio

L’ex scuola di Motta sarà abbattuta per fare spazio a un nuovo parcheggio.  MAGNARELLOGiovanni Maria Forte
L’ex scuola di Motta sarà abbattuta per fare spazio a un nuovo parcheggio. MAGNARELLOGiovanni Maria Forte

Chi è nato negli anni 40 oppure 50, non può non ricordarsela con affetto e con un po’ di nostalgia, pensando ai vecchi tempi passati tra i banchi di scuola con i compagni di classe e la maestra che metteva in castigo dietro la lavagna oppure in ginocchio su ceci e fagioli secchi. La vecchia scuola elementare di Motta di Costabissara che si trova nel cuore della frazione e cioè in piazzale Concordia, con l’inizio del nuovo anno verrà demolita. Sulle fondamenta dell’ex edificio scolastico sorgerà infatti un nuovo parcheggio che andrà ad ingrandire il numero di posti auto di quello già esistente. In questo vecchio stabile generazioni di mottesi hanno imparato a leggere e scrivere e questa demolizione quindi, porta con sé un pezzetto della storia di Motta che, a colpi di ruspa, andrà via per sempre. «Era la vecchia scuola di Motta dove sono andato anch’io che è stata attiva fino ai primi anni 60’. Come me, so che molti residenti sono legati affettivamente a questo edificio perché rappresenta il simbolo della loro infanzia. Vista la fatiscenza e il non utilizzo però, ormai non ha più ragione di rimanere lì dov’è. Motta ha bisogno di spazi per respirare e noi dobbiamo rispondere alle richieste della frazione –spiega l’assessore Giovanni Maria Forte che sta curando il progetto-. Ora come Comune dobbiamo acquistare l’ultimo appartamento di un privato e poi si potrà procedere con la demolizione che presumibilmente avverrà entro i primi mesi del nuovo anno. Negli spazi della vecchia scuola verrà ampliato il parcheggio già esistente che ora può ospitare fino a 18 macchine. Dopo i lavori si arriverà al doppio di posteggi quindi saranno circa 36». L’edificio, dopo la chiusura della scuola, nei primi anni 60’ è stato acquistato dalla parrocchia di Motta dal parroco Diletto Fin che, con i proventi della chiesa, ha realizzato quattro appartamenti. Questi alloggi sono stati abitati fino agli anni 90 e il parroco successivo, don Luigi Simeoni ha vissuto per anni in una di queste abitazioni che poi è stata venduta ad un privato. «L’ampliamento del parcheggio di piazzale Concordia è stato messo a programma anche per venire incontro alle richieste e alle esigenze dei residenti di Motta che hanno bisogno di spazi più ampi per poter posteggiare le loro auto quando si recano in centro –continua Forte-. La frazione, purtroppo, è da sempre sacrificata a causa del passaggio della strada Pasubio e quindi sente la necessità di un allargamento degli spazi». Il costo dell’opera tra esproprio, demolizione e realizzazione del parcheggio sarà di 250 mila euro che saranno finanziati totalmente dal Comune di Costabissara. I lavori di realizzazione del parcheggio inizieranno in primavera e nel giro di qualche mese saranno completati. Ma la zona non sarà riqualificata solo con l’allargamento del parcheggio di piazzale Concordia perché il progetto è ben più ampio. «Proprio dietro la vecchia scuola, il Comune possiede ben 2 mila e 500 metri quadrati di terreno che ora è incolto –conclude Forte-. Quest’area è diventata del Comune diversi anni fa in seguito ad una perequazione urbanistica. Il progetto che abbiamo in mente per quest’area è quindi quello di fare un parco pubblico dove magari si potranno mettere anche dei giochi da esterno per i bambini, vogliamo quindi creare una zona che possa essere fruibile e sfruttabile al cento per cento dai mottesi e dalle loro famiglie. È un progetto importante a cui teniamo molto». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Valentina Magnarello
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1