Il dramma di Bassano del Grappa

Ragazzo morto durante la lezione della Dad: aveva progettato di andarsene

Non si è trattato di un "gioco" finito male. Non c'era nessuna ricerca di sballo adolescenziale attraverso un mix di sostanze. Non ci sono altri amici coinvolti. Matteo «ha scelto deliberatamente di mettere fine alla sua vita», spiegano sconvolti mamma e papà.

La terribile verità è emersa dal computer dello studente di 18 anni trovato morto dal padre lo scorso lunedì nella sua camera, dalla quale stava seguendo le lezioni a distanza dell'Itis Fermi. I genitori sono risaliti alla password del pc nella serata di mercoledì. Ansiosi di avere risposte sono subito entrati nelle cartelle dei documenti. Lì hanno trovato l'addio del figlio, lasciato in un diario segreto composto da decine di pagine, scritte negli ultimi mesi, dove è riportata nero su bianco la cronistoria della decisione. «Adesso ne abbiamo la certezza - ha comunicato con coraggio e dolore papà Alessandro -: Matteo, purtroppo, si è ucciso. Nel suo computer c'è tutto, noi non abbiamo più dubbi. Si è fatto suggestionare da alcune letture».

«Ripetiamo l'esortazione: amate la vostra vita, proteggetela, cercate il confronto - hanno ripetuto i genitori -. Preghiamo tutti di prestare la massima attenzione, senza sottovalutare alcun segnale, anche quando di segnali non ce ne sono».

Leggi anche
Studente si accascia e muore durante la lezione in Dad

Suggerimenti