Nuove tendenze

Sempre più mete turistiche scelte in base all'offerta enogastronomica

Il vino è sempre più protagonista e determinante nella scelta della meta turistica per le proprie vacanze. Lambrusco, Prosecco, Durello, Cannonau, Barolo, Chianti, Gewurztraminer e infiniti altri tra bianchi, rossi e rosati. Da bere ghiacciati o freschi di cantina, fermi o frizzanti, da abbinare con piatti conosciuti in tutto il mondo come la piadina e il fritto di pesce o con chicche più locali, come i canederli del Trentino e i Culurgiones sardi, ma soprattutto faro per la scelta della località dove trascorrere le vacanze.

Da sempre, l'Italia è considerata il paradiso degli amanti del buon cibo e del bere bene, sia italiani che provenienti dal resto del mondo, sempre più pronti, specialmente nel periodo estivo, a immergersi in avventure alla scoperta della cultura e dei gusti locali. «Nel corso degli ultimi 24 mesi, le richieste di includere nell'offerta attrazioni che abbiano a che fare con il mondo del vino sono più che duplicate, a dimostrazione del fatto che la possibilità di abbinare una wine experience alla vacanza sia un fattore decisivo nella scelta della destinazione finale e nell'organizzazione dei punti d'interesse da visitare - spiega Paolo Fatone, regional director central, southern Europe di Tiqets, piattaforma di prenotazione online leader a livello mondiale per musei e attrazioni, che di recente ha ricevuto un finanziamento di Serie C da 60 milioni di dollari da Airbnb - Tra le richieste c'è anche quella di attrazioni in grado di enfatizzare la località delle produzioni, un'altra delle tendenze individuate dal Rapporto sul Turismo Enogastronomico Italiano. Ma non solo: il viaggiatore è sempre più esigente, attivo, ed è sempre più alla ricerca di esperienze autentiche e immersive, che strizzano l'occhio alla sostenibilità».

Secondo le stime dell'indagine di Demoskopika di aprile, per l'estate 2022 l'Italia è pronta ad accogliere oltre 90 milioni di arrivi e quasi 343 milioni di presenze tra italiani e stranieri, con una crescita rispetto al 2021 del 43%. «Solo in Italia sono presenti ben 46 pacchetti a tema vino; le regioni italiane con il maggior numero di strutture museali dedicate al mondo enogastronomico sono il Veneto, il Piemonte e l'Emilia Romagna - continua Fatone - Venezia per esempio rimane una delle città più scelte dai turisti di tutto il mondo, prontissimi a farsi ammaliare dal fascino della Serenissima, sorseggiando un bicchiere di Soave o uno spritz».

Per quest'estate, quindi, Tiqets ha creato una selezione di 5 attrazioni in tutta Italia in cui il "nettare degli dei" la fa da protagonista, tra degustazioni, mostre ed esplorazione di cantine e di centri storici. «L'obiettivo, per i prossimi mesi, è quello di continuare a includere nell'offerta attrazioni legate all'enogastronomia in tutta Italia - conclude Paolo Fatone - sia legate a prodotti conosciuti che eccellenze di nicchia, per un pubblico più ampio o esperienze esclusive per un numero più ristretto di persone».

Giovanna Romeo