IL PREMIO

Il “Voce di Adamo” al gastronomo Costa tra gli chef la Epure

La 5a edizione del premio “Adamo Digiuno” scrive vicentino. Il premio speciale per la comunicazione “La Voce di Adamo” andrà a un veterano dell’informazione enogastronomica, l’altopianese Luigi Costa. Vicentino, responsabile Veneto della Guida ai Ristoranti de L’Espresso, curatore della guida “Venezie a tavola” e collaboratore di varie testate giornalistiche. Il suo è quasi un premio alla carriera, per quanto la sua lunga esperienza sia tutt’altro che conclusa, anche se all’ultima presentazione di “Venezie” aveva annunciato che sarebbe stata l’ultima edizione da lui firmata. Costa si è imposto per etica e rigore, elementi forti della sua professionalità. Il premio Adamo Digiuno invece va a Mariana Epure, rumena, executive chef del ristorante “La Posata Bianca” di Abano Terme che negli ultimi due anni è stata protagonista di una crescita evidente. La consegn dei primi avverrà giovedì 5 maggio al ristorante “Perché” di Roncade.