Mondo

Putin sfida il mondo e annette i territori ucraini

Il presidente russo Vladimir Putin ha firmato i decreti con cui riconosce «l'indipendenza» delle regioni ucraine di Zaporizhzhia e Kherson. Lo riporta la Tass.

Mosca aveva già riconosciuto come indipendenti da Kiev le altre due regioni ucraine, Donetsk e Lugansk, alla vigilia dell'invasione dell'Ucraina a febbraio. Con una cerimonia al Cremlino, Putin firmerà oggi l'annessione unilaterale delle quattro regioni dopo i referendum farsa imposti dalla Russia, ritenuti illegali dalla comunità internazionale.

Colloquio Putin-Erdogan

Il presidente russo Putin, che ha avuto un colloquio telefonico con il suo omologo turco, Erdogan, ha precisato che la mobilitazione militare in Russia rimane «parziale» e riguarda solo i riservisti che hanno già esperienza militare. Pertanto, se ci sono stati casi di «mobilitazione illegale» le persone che sono state chiamate alle armi per errore devono essere immediatamente lasciate tornare alla vita civile.

Leggi anche
Russi in fuga dall'arruolamento, code al confine. Ucraina, nelle zone occupate via al referendum: Kiev denuncia violenze

Ue e Usa non accettano le annessioni

L'Ue ribadisce che non accetterà mai l'annessione. Intanto ieri Draghi ha avuto una nuova conversazione telefonica con Zelensky. Il premier italiano ha detto di considerare illegali i referendum indetti dalla Federazione Russa e che non farà mancare il sostegno del nostro governo all'Ucraina.

«Gli Stati Uniti non riconosceranno mai, mai e mai le rivendicazioni della Russia sui territori sovrani dell'Ucraina», ha detto il presidente Usa Joe Biden nel summit a Washington con i leader delle isole del Pacifico.