<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Veneto

Parà della Folgore muore nel sonno a 32 anni

di Elisabetta Papa
Davide Dalla Pria è morto nel sonno nella sua casa di Ospedaletto Euganeo, nel Padovano. È stata la compagna ad accorgersi dell'accaduto e a dare l'allarme
Il militare Davide Dalla Pria in un’immagine felice
Il militare Davide Dalla Pria in un’immagine felice
Il militare Davide Dalla Pria in un’immagine felice
Il militare Davide Dalla Pria in un’immagine felice

Cordoglio all’Ottavo Reggimento Genio Guastatori Paracadutisti Folgore di Legnago per l’improvvisa scomparsa del parà Davide Dalla Pria, di soli 32 anni.

Il militare, effettivo all’Ottavo da un quinquennio, è morto nel sonno l’altra notte nella sua casa di Ospedaletto Euganeo, nel Padovano, dove viveva con la compagna. È stata lei ad accorgersi di quanto accaduto e a dare l’allarme.

Davide era rientrato venerdì da un corso di addestramento di diverse settimane a Roma e avrebbe dovuto riprendere servizio alla caserma Briscese, dov’è di stanza l’Ottavo Reggimento, proprio nella mattinata di ieri, quando invece si è diffusa la tragica notizia. Al momento non si sa se verrà disposta l’autopsia, né quando si svolgeranno i funerali che si terranno nel Padovano dove Dalla Pria viveva.

La morte improvvisa del giovane militare ha sconvolto, oltre agli amici, anche tanti colleghi che hanno affidato ai Social la loro tristezza in un susseguirsi di post commoventi nel ricordo di un ragazzo che si era fatto amare da tutti.

 

 

A partire dall’Ottavo Reggimento Guastatori Paracadutisti Folgore che sulla sua pagina Facebook si è detto «unito nel dolore alla famiglia» aggiungendo «Cieli Blu Davide, Folgore!». Cordoglio anche dalla Marina Militare: «Condividevamo lo steso ideale. Ci accomunava la passione per la nostra scelta di vita. Resterai sempre nei cuori di chi ti ha voluto bene». Anche i paracadutisti «Scorpioni Neri 01» si stringono alla famiglia di Davide «un ragazzo meraviglioso, solare, unico con cui abbiamo trascorso momenti indimenticabili in Libia, al lancio, ai poligoni. Ci mancherai tantissimo».

Suggerimenti