<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Prova a uccidere l'ex schiantandosi contro la sua auto, fermato

di
Un tentato femminicidio dietro l'incidente di ieri a Carbonia

C'è un tentato femminicidio dietro l'incidente stradale avvenuto nel pomeriggio di ieri lungo la strada statale 126 a Carbonia. Una donna poco più che 50enne è attualmente ricoverata all'ospedale Brotzu di Cagliari, le sue condizioni sono gravi ma non sarebbe in pericolo di vita. L'ex compagno Alessio Zonza, 50 anni, guardia giurata, è attualmente piantonato all'ospedale Sirai di Carbonia dove si trova ricoverato con lievi ferite: è in stato di fermo con l'accusa di tentato omicidio.

Secondo le prime ricostruzioni delle forze dell'ordine, l'uomo a bordo della sua Alfa 147 si è volutamente scontrato frontalmente contro la Ford Fiesta condotta dalla ex compagna che lo aveva denunciato per stalking, ottenendo dal giudice il provvedimento che vietava al 50enne di avvicinarla. Di fatto, da quanto hanno potuto appurare gli investigatori della squadra mobile di Cagliari, Zonza ieri la stava seguendo a distanza e appena l'ha incrociata con l'auto ha cambiato corsia per provocare lo schianto.

L'incidente è avvenuto all'altezza del chilometro 16 della statale 126. Sul posto per i rilievi sono intervenuti gli agenti della polizia locale, i vigili del fuoco e le ambulanze del 118. Visti i nomi dei feriti e la denuncia per stalking, è stato chiesto l'intervento dei poliziotti del Commissariato di Carbonia e della squadra mobile di Cagliari. Sono stati recuperati diversi filmati nei quali ci sarebbero, da quanto si apprende, gli elementi che confermano il comportamento del 50enne e l'intenzione di voler tentare di uccidere la ex. Gli accertamenti degli investigatori della Mobile, coordinati dalla Procura di Cagliari, sono durati fino alle prime ore di questa mattina quando per il 50enne è scattato il fermo. (ANSA).

Suggerimenti