HOCKEY SU GHIACCIO

Migross stasera contro Gherdeina Vankus studia da bomber

Si gioca solo su tre campi in questo anticipo della seconda giornata dell’AHL e la Migross sarà protagonista stasera sul ghiaccio di Selva di Valgardena (fischio d’inizio alle 20.30 con diretta streaming) del match che la vedrà opposta ai padroni di casa, risultato che sarà valido anche per la classifica della fase di qualificazione del campionato italiano. La giornata d’esordio ha riservato alcune sorprese, su tutte il successo esterno (anche se ai rigori) della matricola Merano sul ghiaccio dello Jesenice. Si diceva dell’odierna avversaria della Migross, il Gherdeina, sonoramente battuto (5-0) all’esordio di sabato scorso in casa del Lustenau; ai gardenesi non è bastato Furlong fra i pali ad arginare la squadra del Voralberg austriaco e per la squadra ladina l’esordio in casa di stasera costituisce subito un banco di prova. Incrociare i bastoni con i sette volte Campioni d’Italia puntando a far bottino è un’impresa. Nella formazione ladina, confermato il top scorer della passata stagione McGowan, sono arrivati a rinforzare l’organico a disposizione del coach finlandese Järvenpää, oltre al già citato portiere ex Renon Furlong, l’altro veterano ex pusterese Oberrauch ed il difensore sloveno Selen. In casa Migross restano indisponibili Rosa ed Olivero, ma Mattila può contare sull’intero roster e godersi lo splendido e concreto avvio di stagione di Marek Vankus; il 22enne attaccante slovacco, arrivato nel 2015 ad Asiago e cresciuto nelle giovanili giallorosse, è andato sempre a referto nelle tre gare disputate, con un bottino personale di ben 5 reti. «Sicuramente ho iniziato bene, nel migliore dei modi, questa stagione - conferma - e spero di continuare su questa strada; fisicamente mi sento a posto, ho fatto un’ottima preparazione, mi trovo bene anche con i cambiamenti di sistema che ha portato l’allenatore ed in questa linea (con Mantenuto e Michele Marchetti, ndr) mi sto trovando molto bene». L’anno scorso 6 reti ed invece quest’anno sono già 5... Sto segnando di più forse perché sto provando a concludere di più, con maggior convinzione mentre prima cercavo più il passaggio, l’assist. I due nuovi compagni d’attacco? A me sembrano bravi, stanno ancora cercando il miglior affiatamento e già nella partita di sabato scorso si sono visti bei progressi. La Migross, prese misure e ritmo, sta facendo già vedere qualcosa di buono e propone una manovra dinamica e piacevole e che, quando arriveranno brillantezza e velocità e tutte le pedine avranno trovato le giuste sintonie, promette hockey spettacolo. Trasferta comunque da affrontare con grande impegno e determinazione da parte dei giallorossi ai quali i gardenesi non regaleranno certo nulla; nel confronto fra Migross e Gherdeina curiosità sul piano statistico con i ladini seppur di poco mediamente più bassi (cm 180,57 contro i 182,08 dell’Asiago), più leggeri (78,37 kg contro 84,08) e più giovani (età media 22,73 anni contro 24,60 degli stellati). Sono 16 i precedenti in AlpsHL fra queste due squadre con un bilancio che parla nettamente a favore dell’Asiago con 13 vittorie contro le 3 delle Furie. Il programma: ore 19,30 Lustenau-Red Bull Jr e Feldkirch-Klagenfurt; ore 20,30 Gherdeina-Migross Asiago. Classifica: Cortina, Lustenau, Rittner Buam, Migross Asiago e Red Bull Jr. punti 3; Feldkirch, Merano e Kitzbühel 2; Zell am See, Jesenice e Klagenfurt 1, Vipiteno, Bregenzerwald, Linz, Fassa, Vienna e Gherdeina 0.•. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Cesare Pivotto

Suggerimenti