CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

21.02.2017

«Portami rispetto»
Picchia e stupra
la moglie incinta

Marito a processo per violenza sessuale e maltrattamenti
Marito a processo per violenza sessuale e maltrattamenti

VICENZA. Per anni avrebbe reso la vita famigliare un inferno. Avrebbe picchiato e insultato la moglie con cadenza quasi quotidiana. Il suo ritornello era «devi portami rispetto, adesso ti insegno come si fa». Era arrivato a lasciarla affamata e al freddo, senza fornirle in minimo necessario per sopravvivere, per “educarla”. Non solo: quando lei era incinta, l’avrebbe stuprata, dopo averle legato i polsi affinché non si potesse sottrarre alla sua furia. Ora, un cittadino marocchino di 44 anni, residente in città, è a processo davanti al collegio, in tribunale, per maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale. Lei, una connazionale di 36 anni, lo accusa di averle distrutto la vita. 
 

Diego Neri
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1