CHIUDI
CHIUDI

15.03.2019

Fridays for future
Studenti in piazza
per il clima

VICENZA. Studenti in piazza dalla parte di Greta. In tantissimi oggi hanno aderito in città all'iniziativa, pacifica e colorata. “Climate strike for future”, lo sciopero mondiale per il clima, in corso questa mattina, vede in prima linea gli studenti del Coordinamento. «Diciamo no alla Tav e alle grandi opere che sacrificano strade, ponti e verde pubblico e per quanto riguarda la città protestiamo contro la cementificazione, l’invasione dei supermercati, la mancanza di strategie per tutelare l’aria che respiriamo», spiegano Angelo Pilan, Marco Zilio, Omar Andrea El Kouri e Rachele Schiavo.

 

IL VIDEO DEL CORTEO DEGLI STUDENTI (Colorfoto) 

 

IL VIDEO DEGLI STUDENTI IN CORSO PALLADIO (Armeni)

 

Prevista una tappa a palazzo Trissino per chiedere all’amministrazione di non aprire al traffico corso Fogazzaro e di seguire l’esempio di Padova, con autobus gratuiti nei giorni di Pm10 elevato. «Le giornate di stop degli Euro 4 sono inutili, servono politiche rigorose e lungimiranti», dicono gli organizzatori che hanno ricevuto adesioni anche da parte di insegnanti delle primarie che accompagneranno i bambini alla manifestazione. «Non vogliamo però che questa resti un’iniziativa isolata - aggiungono -. Il venerdì potrebbe diventare una giornata simbolo di lotta per l’ambiente con piccole iniziative: flash mob, uso di biciclette, assemblee nelle scuole». Il corteo ha subìto una deviazione: piazza Matteotti non è infatti riuscita a contenere tutti i manifestanti. 

 Adesioni anche dal mondo politico e sindacale. «Ci saremo per ragioni etiche, politiche e ideali - dichiara Giampaolo Zanni, Cgil -. Abbiamo solo una manciata di anni per intervenire ed evitare i disastri legati ai cambiamenti climatici». Nel corteo anche la senatrice Pd Daniela Sbrollini che fa sapere che sosterrà la candidatura di Greta Thunberg per il Nobel della pace. «Come senatori Pd - dice - abbiamo presentato una mozione sul cambiamento climatico per chiedere al governo un forte rilancio delle politiche energetico-ambientali».

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1