CHIUDI
CHIUDI

18.07.2018

Finti permessi
assistenza disabili
In due a processo

Nei guai due dipendenti della Camera di Commercio
Nei guai due dipendenti della Camera di Commercio

VICENZA. Due dipendenti della camera di Commercio di Vicenza sono stati rinviati a giudizio per truffa ai danni dello Stato per aver usufruito illecitamente per anni dei permessi di assenza dal lavoro concessi dalla legge 104.

 

Secondo le indagini dai Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro, i due dipendenti infedeli avrebbero abusato della 104/92 sfruttando illecitamente i tre permessi mensili previsti dalla normativa, richiesti per assistere propri familiari disabili, in realtà utilizzati come giorni di ferie per espletare attività personali che nulla avevano a che vedere con l’assistenza a persone disabili.

 

L’indagine era nata su segnalazione dello stesso ente Camerale che, nel corso di verifiche interne, aveva riscontrato anomalie nelle modalità di utilizzo dei permessi ex legge 104/92 da parte di diversi dipendenti, interessando formalmente il Nucleo Carabinieri preposto a questo tipo di controlli. Il danno all'Inps è stato calcolato in diverse migliaia di euro. Dalle indagini è risultato che i due indagati, accusati di truffa ai danni dello Stato e dell'Inps, producevano false dichiarazioni che attestavano la necessità di usufruire di permessi per assistere propri familiari disabili. Invece avrebbero utilizzato i giorni di assenza dall'ufficio come giorni di "ferie" aggiuntive, per recarsi in vacanza al mare o per svolgere «attività ludiche di natura privata», diverse da quelle consentite per l’assistenza ai disabili.

 

L'attività investigativa ha permesso di quantificare le somme indebitamente percepite dai due dipendenti per i giorni di permesso ottenuti illecitamente in 72 giorni di permesso retribuito per l’uno e 55 giorni di permesso retribuito per l’altro, corrispondenti rispettivamente a 10.447,74 euro (704,5 ore lavorative) e 8.131,20 euro (572 ore lavorative).

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1