CHIUDI
CHIUDI

07.03.2019

Catechismo al gelo Servono pannelli «Adottatene uno»

Adottare un pannello per aiutare la parrocchia. L’iniziativa “Abbasso & Ribasso” parte dal gruppo di volontari di San Gaetano per racimolare i soldi necessari per gli interventi al primo piano dell’oratorio di Oltre Agno di Valdagno. La raccolta è partita in questi giorni e hanno già trovato “famiglia” 12 pannelli. Per completare il lavoro ne dovranno essere adottati in tutto 800. «Già cinque anni fa ci eravamo resi conto che era necessario intervenire nei locali del primo piano di via Carducci ma l’intervento era stato rimandato per problemi economici -ha spiegato Alberto Gaiarsa, che insieme a Giuseppe Cracco e Andrea Zilio, coordina il gruppetto di volontari-. Oggi l’opera è stata autorizzata dal consiglio affari economici della parrocchia». I locali dove si metterà mano, se si riuscirà a raccogliere la cifra necessaria di circa 16 mila euro, sono le sei aule, i due bagni e i corridoi del primo piano. Il progetto prevede la realizzazione di un controsoffitto che abbasserà l’altezza, ora di 4 metri, a 3 metri per rendere più “vivibile” la temperatura e avere un’acustica migliore. Insomma l’obiettivo è in primo luogo un risparmio per le casse parrocchiali che, nella stagione invernale, ogni mese vedono uscire dai 1.500 ai 1.800 euro in riscaldamento. Oltretutto con scarsi risultati. «Le stanze sono talmente ampie e alte che, pur accendendo i termosifoni la sera precedente, i ragazzi che il sabato pomeriggio frequentano il centro per gli incontri di catechesi possono sperare in massimo 17 gradi -ha aggiunto Gaiarsa-. Alcuni locali, inoltre, comunicano direttamente con il tetto e quindi alzare la temperatura è ancora più complicato. L’unica soluzione è quella di creare un’intercapedine con questi pannelli isolanti e fonoassorbenti. A questo si aggiunge l’installazione e la messa a norma di un nuovo impianto di illuminazione con un’unica luce a led». L’impresa non è impossibile visto che la parrocchia di San Gaetano Thiene, che fa parte dell’unità pastorale diretta da monsignor Gianni Trabacchin, si estende da via dello Sport a località Campassi abbracciando un migliaio di famiglie. E sono proprio i parrocchiani ad essere chiamati ad adottare un pannello con un contributo di venti euro. Ma l’invito è chiaramente esteso alla città, visto che i locali in gioco sono disponibili a chiunque ne faccia richiesta per riunioni, incontri e corsi. Ma soprattutto gli spazi sono frequentati ogni settimana da un centinaio di giovani che, se tutto va come sperano in parrocchia, potrà vedere l’inizio dei lavori alla chiusura dell’anno scolastico per essere pronti ad affrontare la prossima stagione fredda. Il complesso di San Gaetano sorge nel cuore della Città dell’Armonia di Bonfanti e riunisce la parrocchia e la chiesa che era nata come salone dell’asilo, successivamente adattata a palestra, per poi essere consacrata nel 1959. Il gruppo di cinque volontari che monitora lo stato di salute del complesso, infine, lancia un appello. «Sarebbe bello se fossimo più numerosi e se volontari giovani ci affiancassero almeno qualche ora alla settimana». Intanto per adottare un pannello basta andare in sacrestia il lunedì, il mercoledì e il giovedì dalle 8.30 alle 9.30, oppure il sabato e la domenica dopo la messa delle 10.30 e delle 18.30. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Veronica Molinari
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1