CHIUDI
CHIUDI

23.02.2019

Appalti locali, 360 mila euro in palio

Confartigianato va in pressing sui Comuni per l’affidamento diretto di opere a imprese locali. ARCHIVIOI sindaci con i leader degli Artigiani  Cavion e Bonomo, al centro.  VE.MO.
Confartigianato va in pressing sui Comuni per l’affidamento diretto di opere a imprese locali. ARCHIVIOI sindaci con i leader degli Artigiani Cavion e Bonomo, al centro. VE.MO.

Opere a chilometri zero, i Comuni sono chiamati a raccolta per renderle realtà. Il mandamento di Confartigianato di Valdagno va in pressing sui sindaci della valle in un incontro in cui si è fatto il punto delle future strategie. I NUMERI. Nel 2018, in vallata, le imprese artigiane erano 1.732, in leggera decrescita (-0,9) rispetto all’anno precedente, ma registrando un andamento migliore del dato provinciale (-1,2). Soffrono ancora le costruzioni (-2,3%) e i servizi alla persona (-2,3%) con rispettivamente 679 e 341 imprese. Il manifatturiero (-0,6%), con 526 ditte, va comunque meglio rispetto al resto della provincia (-2,1%), mentre i servizi alle imprese crescono dell’1,7% in controtendenza rispetto al dato provinciale (-1,6%). GLI APPALTI. La boccata d’ossigeno per i 5.415 addetti potrebbe arrivare dalla legge di bilancio statale che ha alzato la soglia da 40 mila a 150 mila euro per l’affidamento dei lavori attraverso la manifestazione di interesse. E su questo ora spinge Confartigianato che vede triplicare le possibilità di aggiudicarsi opere per le imprese locali. Non solo. La nuova versione del Codice degli appalti ha stanziato contributi per i Comuni sotto i 20 mila abitanti da impegnare, entro il 15 maggio, in investimenti di messa in sicurezza di edifici e strade. Quest’opportunità, che a livello provinciale ammonta a 6,7 milioni di euro, nella valle dell’Agno si traduce in 360 mila euro: Cornedo con 100 mila euro, Recoaro, Castelgomberto, Trissino rispettivamente con 70 mila e Brogliano con 50 mila euro. «Novità che potranno portare ricadute positive sull’economia locale tramite l’assegnazione dei lavori a ditte della zona - ha commentato il presidente mandamentale Gianluca Cavion -. La nostra è un’azione di stimolo per gli amministratori perché siano sfruttate al meglio le opportunità attuali ma anche di monitoraggio, verificando i dati degli importi che saranno assegnati, il tipo di interventi e le ditte assegnatarie». E per rendere il lavoro più semplice agli amministratori, Confartigianato ha già aperto la strada con incontri, diretti da avvocati specializzati in appalti pubblici, a cui hanno partecipato i responsabili delle Centrali uniche di committenza e delle stazioni appaltanti di Valdagno, Schio, Bassano, Torri di Quartesolo e della Provincia. Incontri da cui sono nate linee guida che saranno esportate nel resto della provincia, partendo da Trissino il 21 marzo. «I sindaci hanno confermato l’impegno a sostenere le imprese del territorio vista l’apertura legislativa che si sta vivendo», ha aggiunto Cavion. SCUOLA E GIOVANI. La difficoltà delle aziende a trovare personale qualificato si supera anche con l’esperienza “alternanza scuola-lavoro”. «Anche sulla formazione è arrivata la disponibilità dei sindaci a sottoscrivere le future attività che metteremo in campo intercettando i bandi sulla formazione per sviluppare iniziative di contaminazione tra mondo del lavoro e giovani - ha concluso Cavion -. Il capitolo orientamento scolastico deve essere rivisto con particolare attenzione all’esperienza dell’alternanza scuola-lavoro che, già in passato, si è dimostrata premiante. In Italia però è stata complicata dalla burocrazia». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Veronica Molinari
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1