CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

18.06.2017

Siccità nei campi
«Blitz per punire
i ladri d'acqua»

Un erogatore d’acqua regolarmente in funzione
Un erogatore d’acqua regolarmente in funzione

Controlli straordinari per scovare e fermare i “ladri” d'acqua: per frenare gli effetti negativi della crisi idrica nel settore agricolo che in questi giorni sta colpendo il Thienese, vista la siccittà, da domani il Consorzio di bonifica Alta Pianura Veneta darà il via ad una serrata attività di monitoraggio al fine di garantire un corretto utilizzo della risorsa, che l'ente distribuisce dall'opera di presa di Zugliano a più di 3 mila agricoltori. «Il Consorzio di bonifica garantisce l'irrigazione a oltre 3 mila ettari di terreno nei comuni di Thiene, Schio, Marano, Villaverla, Sarcedo, Montecchio Precalcino, Dueville, Bolzano e Quinto», spiega Davide De Marchi, componente del consiglio di amministrazione di Alta Pianura Veneta. È in questo contesto che Alta Pianura Veneta negli ultimi giorni sta lanciando un appello agli utenti. È vietato utilizzare l'acqua al di fuori del proprio orario oltre che distribuirla con irrigatori aventi diametri maggiori di quelli consentiti.

 

Marco Billo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1