CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

02.01.2018

A caccia di vecchie foto per il “Garage storico”

Il garage storico del Comune cerca documenti per ampliare l’archivio
Il garage storico del Comune cerca documenti per ampliare l’archivio

Antonella Fadda Foto antiche per il “Garage Storico” dei magazzini comunali. Immagini di una Montecchio di una volta e di come è cambiato, in perenne evoluzione, il volto della città attraverso le strade, gli edifici, i mezzi e i dipendenti comunali. È l’intento dell’Amministrazione che chiede aiuto ai castellani con l’obiettivo di incrementare la documentazione e quindi l’archivio del garage che conta già oltre 400 foto. «I cittadini – afferma il sindaco Milena Cecchetto – potranno essere in questo modo protagonisti dello sviluppo del nostro garage storico e dell’archivio che rappresenta la crescita e lo sviluppo di Montecchio con fotografie a partire dai primi del ’900 fino agli anni Novanta». Da qui l’appello ai cittadini che magari, in vecchi album o in cassetti dimenticati, hanno antiche foto che immortalano questi momenti con la richiesta di inviarle ai magazzini di via Pelosa oppure alla mail garagestorico@comune.montecchio-maggiore.vi.it o di rivolgersi all’ufficio manutenzioni strade comunale. Le foto non solo potranno essere inserite nell’apposita sezione del sito internet creato per il Garage, ma anche utilizzate per l’allestimento di specifiche mostre. «Tutto il materiale fin qui raccolto – considera l’assessore alla manutenzione delle strade e del patrimonio Carlo Colalto – è il riconoscimento pubblico di quanto hanno fatto per la città negli scorsi decenni i dipendenti comunali ed è la testimonianza storica dei mezzi e delle tecniche usati in passato, anche da parte delle imprese private, per la costruzione degli edifici pubblici, strade e sottoservizi di Montecchio». L’iniziativa del “Garage Storico Magazzini Comunali di Montecchio Maggiore” è nata nel 2013 con l’obiettivo di preservare i veicoli, le attrezzature e gli strumenti di lavoro più rappresentativi tra quelli utilizzati negli ultimi 50 anni. Ma soprattutto ricordare anche i dipendenti pubblici che, per decenni, hanno contribuito a mantenere il decoro della città. Un ricordo che riveste anche una funzione didattica, in particolare per gli studenti che, visitando il garage storico assieme ai moderni magazzini comunali, hanno la possibilità di conoscere quali erano e come si svolgevano un tempo le attività del Comune, confrontandole con le modalità e le attrezzature moderne oggi in uso. Attualmente i locali di via Pelosa ospitano sei mezzi che vennero utilizzati quando il municipio ancora si occupava direttamente di alcune opere come la costruzione delle strade, lo spazzamento delle vie, la raccolta dei rifiuti e le asfaltature. Col tempo, poi, questo tipo di lavori sono stati affidati ad aziende esterne e, nel corso degli anni, i camion, le auto, le varie attrezzature, gli arnesi sono rimasti nei magazzini comunali e sono stati sostituiti da mezzi più moderni. Oggi è possibile anche osservare nel garage vecchie lanterne segnaletiche a gasolio o gli antichi cartelli stradali. Il garage storico è stato inserito tra i musei selezionati dall’automotoclub storico italiano nell’ambito di un progetto apposito e Montecchio fa pure parte dell’associazione italiana trasporti d’epoca. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1