CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

17.07.2017

Lite tra fidanzati
finisce con 4 feriti
e i due in manette

I due sono stati arresti dai carabinieri
I due sono stati arresti dai carabinieri

BASSANO. Hanno fatto scoppiare il caos. Un intervento che si è concluso con quattro persone ferite e due arresti. In manette sono finiti Silvia Dedoro, 26 anni e Samir Bouserdi, marocchino di 22. Devono rispondere di danneggiamento aggravato, resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale, lesioni aggravate. La Dedoro anche di spaccio di droga. Sabato, alle 20.30, in via Beata Giovanna, i due, in evidente stato di alterazione, hanno iniziato a litigare. Ad un certo punto il giovane, preso da un irrefrenabile attacco d’ira, ha cominciato a picchiare selvaggiamente dapprima la ragazza, al punto da procurarle ferite al labbro ed escoriazioni varie, poi un passante di 62 anni che, assistendo alla scena, è intervenuto per soccorrere la ragazza ed è stato afferrato per il collo e scaraventato contro il muro e poi colpito con pugni in pieno volto. Neppure l’arrivo dei carabinieri ha fermato la furia dell'immigrato che ha iniziato a colpirli mentre la Dedoro, pur essendo appena stata aggredita dal fidanzato, in quel momento ha deciso di prendere le sue difese e ha preso a calci la "gazzella" dei carabinieri. Nel frattempo sono arrivate altre due pattuglie, la prima del commissariato e la seconda della polizia locale. I due sono stati  portati in caserma ma qui la situazione non è migliorata: hanno continuato a insultare i militari e la donna ha colpito un agente del commissariato all’altezza dell’addome. Proprio durante questa fase di violenza ha perso dal reggiseno una barretta di hashish di 20 grammi. È stata dunque perquisita la sua casa dove è stata trovata altra droga.  Il giudice ha convalidato l’arresto di entrambi: Boudersi è stato posto agli arresti domiciliari, mentre la Dedoro è stata rimessa in libertà.

 

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1