CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

04.11.2017

Serve sponsor per il campanile

Il piano del campanile con le campane del duomo.  FOTO MASSIGNAN
Il piano del campanile con le campane del duomo. FOTO MASSIGNAN

Ad Arzignano cercasi aiuti economici per il campanile del Duomo di Ognissanti. Che avrebbe bisogno di un intervento per il completamento e la messa in sicurezza dell'ultima parte delle scale interne e per il consolidamento della terrazza superiore. Per poter arrivare in alto, su a 48 metri di altezza, da dove la vista è davvero incredibile. Attualmente è possibile raggiungere la cella campanaria, a circa 40 metri, ma non andare oltre. La necessità dei lavori è emersa nuovamente alla "Fiera dei Santi" quando, come tradizione in via straordinaria, per due giorni il campanile è aperto alle visite guidate grazie all'Associazione Noi.

Il 1° novembre in poche ore sono stati circa 160 i cittadini che, in gruppi di 10-15, hanno potuto raggiungere la cella campanaria e ammirare lo straordinario panorama, ascoltando dai volontari dell'associazione la storia della costruzione. Un centinaio lo aveva fatto la domenica precedente. «In molti hanno chiesto perchè non è possibile salire fino alla terrazza - spiega don Mariano Lovato, arciprete del Duomo - e se non stiamo pensando di intervenire con un progetto ad hoc. Ma per farlo ci vorrebbero le risorse, che in questo momento non abbiamo. Non sappiamo nemmeno quanto costerebbe, bisognerebbe far intervenire una ditta specializzata per un progetto e un preventivo e sentire i vigili del fuoco per l'agibilità. Anche perché la presenza di 15 campane ha ridotto lo spazio per arrivare alla terrazza. Ringraziamo quindi per gli apprezzamenti dei visitatori sulla bellezza del campanile. E per l'interesse. Ma non abbiamo economicamente la possibilità di sistemarlo. Siamo concentrati sui lavori in corso alla canonica, che è una priorità».

Intervento, per il rifacimento della copertura, per 120mila euro. E così il campanile è destinato ad attendere. «Ci piacerebbe molto poter intervenire - continua mons. Lovato - ci vorrebbe un aiuto economico esterno, un contributo speciale. Si potrebbe lanciare un appello, una campagna di sensibilizzazione pro campanile».

Intanto però qualcosa la parrocchia, con l'Associazione Noi, ha deciso di portarlo avanti e cioè l'apertura alla cittadinanza della torre campanaria non solo Fiera dei Santi, ma anche in concomitanza con altre manifestazioni. Soprattutto nel periodo primavera-estate. «Sono convinto che l'interesse ci sia - conclude l'arciprete - lo abbiamo visto anche in questi giorni». «L'apertura del campanile ha creato tanta curiosità tra la gente - racconta Silvino Taioli dell'Associazione Noi, tra le guide alle visite dei cittadini - ci sono stati tanti arzignanesi che per la prima volta hanno visto la città dell'alto e hanno sentito alcuni cenni di storia sulla struttura. D'estate si arriva ad ammirare tutta la Valchiampo. C'è un dislivello di 40 metri dalla cella campanaria. Certo sarebbe bello poter arrivare alla terrazza. E salire gli ultimi otto metri, ma servono risorse».

Luisa Nicoli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1