martedì, 11 agosto 2020
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

03.03.2016 Tags: Schio , Valli del Pasubio , Vicenza , Asiago , Valdagno , Lusiana , Carrè , Chiuppano , Thiene , Roana , Vallarsa , Mossano , Val Leogra , Bastia , Regno Unito , Marano , Maltempo , raffiche di vento , bufera di neve , danni

Vento ai 120 orari
Alberi sradicati
Tetti scoperchiati

ore 16 MONTEGALDA. Strade allagate e disagi ai cittadini in alcune aree dei comuni di Montegalda e Montegaldella, per la tracimazioni di alcuni fossati causa le abbondanti piogge di queste ore. In particolare l'area di via Bernarde a Montegaldella dove dall'alba di oggi alcune case sono isolate, così come in via Rialto dove il fosso consorziale è uscito dal suo alveo invadendo con le acque la strada comunale prontamente chiusa al traffico. Situazione monitorata anche a Montegalda, dove alcuni corsi d'acqua, tra questi il "pavoncella" sono stati soggetto di un recente riordino idraulico. Situazione che comunque sta tornando lentamente alla normalità. (A.G.)

 

ore 15 VALLI DEL PASUBIO. La furia del vento a Valli del Pasubio ha scoperchiato un allevamento di maiali in località Codivolpe (video Cucovaz). Le raffiche hanno fatto volare via dal capannone oltre 100 mq di tetto in lamiera. Circa 400 maialini dell'età di un mese e mezzo sono rimasti all'addiaccio.

Per evitare loro di patire ulteriormente il freddo intenso, saranno presto trasferiti in un'altra struttura. (E.CU.)

 

ore 14.30 NOGAROLE. Nelle prime ore della mattinata un grosso albero è stato abbattuto dalle forti raffiche di vento e cadendo ha interrotto la linea elettrica che rifornisce una quarantina di famiglie in località Alvese. I tecnici di Enel hanno ripristinato la situazione intorno a mezzogiorno. (G.Z.)

 

ore 12.20 BASSANO. Un'apocalisse di vento si è abbattuta questa mattina sul comprensorio bassanese, facendo strage di alberi e provocando danni alla segnaletica stradale e a qualche abitazione. Romano e Marostica i comuni più colpiti, dove le squadre dei vigili del fuoco, della protezione civile e della polizia locale sono ancora al lavoro per liberare le strade dagli alberi. Disagi anche sul Massiccio del Grappa, dove alberi sono caduti sulla provinciale Cadorna, invasa dalla neve. (E.S.)

 

ore 12 SCHIO. Si conferma Schio la zona più martoriata dal maltempo, in particolare dal forte vento, con raffiche che hanno superato i 120 chilometri orari. Proseguono senza sosta gli interventi dei vigili del fuoco (video Cucovaz), così come la conta dei danni: il parco giochi di via Botta è andato distrutto a causa degli alberi caduti. Oltre ad alberi sradicati in diverse zone della città, anche una tettoia scoperchiata.

 

ore 11.30 CALDOGNO. Telefoni in tilt in municipio a Caldogno, dove il temporale di questa notte ha provocato danni alla centralina del municipio interrompendo il segnale telefonico. Impossibile contattare gli uffici comunali, il problema è ora al vaglio dei tecnici. (G.AR.)

 

ore 11.15 SCHIO. I rilevatori hanno registrato raffiche di vento a 122 chilometri orari questa mattina alle 6. Per gli esperti si tratterebbe di un record per l’area scledense dove la conta dei danni continua, come le folate fastidiose che stanno rovesciando cartelloni stradali e piante anche in centro. (S.P.)

 

ore 11 VICENZA. In città i disagi maggiori al momento sono segnalati per alcune buche che si sono aperte lungo le strade a causa della pioggia: in particolare in via Capparozzo, via Polveriera e lungo la Sp46 (Strada del Pasubio).

 

ore 10.55 VALLI DEL PASUBIO. Una vera e propria bufera di neve si è abbattuta nella zona di Pian delle Fugazze, al confine tra Valli del Pasubio e Vallarsa. In poche ore stamattina la coltre bianca ha raggiunto il mezzo metro. (S.D.C.)

 

ore 10.30 VALDAGNO. Qualche disagio per il maltempo anche a Valdagno. Le forti raffiche di vento hanno causato problemi alla linea elettrica in diverse zone della città e numerose famiglie sono alle prese con un prolungato black out. I tecnici Enel sono stati allertati e fin dalle prime ore del mattino si sono attivati per il ripristino del servizio entro la giornata di oggi. Il vento ha poi abbattuto un grosso cedro del parco La Favorita, finito sulle vicine serre, causando danni alla già fragile copertura. In contrada Marchesini le raffiche hanno ulteriormente danneggiato il muro di contenimento sulla Sp246. Neve a quote collinari(K.Z.)

 

ore 10.15 CHIUPPANO. La polizia locale del Consorzio Nordest vicentino di Thiene in questo momento si trova a Chiuppano in via Dante con i vigili del fuoco di Schio perché a causa del maltempo stamattina è caduto un albero che ha fatto danni alla linea elettrica (video Ciscato). Per ora la strada è chiusa. (G.B.)

 

ore 10.10 MARANO. Intervento dei vigili del fuoco di Schio stamattina alle 8 lungo il senso unico di piazza Silva, dove a causa delle forti raffiche di vento le insegne della banca popolare di Vicenza si sono parzialmente staccate dal muro. (A.D.I.)

 

ore 10 AREA BERICA. Preoccupazione nel Basso vicentino per la crescita del Bisatto: il Consorzio Alta Pianura Vicentina ha però prontamente attivato un manufatto di scarico, tra Mossano e Barbarano, deviando l'acqua nel canale Leb. L'intervento ha permesso di salvare tutto il Basso vicentino e la zona del padovano tra Bastia e Este

 

ore 9.50 ASIAGO. Numerosi gli interventi sul territorio per i disagi provocati dall'intensa nevicata e dal forte vento che ha caratterizzato questo colpo di coda invernale. Una notte fuori per i vigli del fuoco di Asiago per una decina di interventi soprattutto lungo la strada per Lusiana dove numerosi alberi sono caduti sulla strada. Saltate anche numerose linee elettriche sia ad Asiago che a Roana e a Lusiana. Attualmente i vigili del fuoco sono impegnati a Mezzaselva per liberare la strada per il Verena da alcuni alberi finiti sulla carreggiata. (G.R.)
 

 

ore 8 ASIAGO. Bufera di neve sull'Altopiano (video) nella notte. Viabilità particolarmente difficile per i pendolari nonostante mezzi spartineve in azione fin dalle 4 di notte. 

Caduti 20 cm di neve nei centri abitati e oltre 50 cm sulle vette più alte. Verso le 8 situazione meteo in miglioramento e così la viabilità sia interna sia di collegamento con la pianura. (G.R.)

 

ALTO VICENTINO. In pianura i danni maggiori sono stati causati dal forte vento. Decine le chiamate ai vigili del fuoco per alberi caduti su strade e cavi elettrici. Tra le zone più colpite Schio e l'Alto Vicentino: le fortissime raffiche di vento che si sono abbattute sulla Val Leogra durante la notte, accompagnate anche da pioggia e neve sopra i 400 metri, hanno provocato ingenti danni, con alberi e segnaletica sradicati. Le folate proseguono nella mattinata. (E.CU.)

 

CARRÈ. A Carrè il forte vento ha scoperchiato il tetto della scuola materna Pio X facendo volare parte della copertura in strada. Fortunatamente non si registrano danni alle persone.

 

Articolo in aggiornamento
 

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie