<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Vicenza

Scoperta rete di spaccio tra gli studenti, due arresti. Sequestrate oltre 900 dosi di "coca" e hashish

Gli spacciatori erano specializzati nella vendita di droga soprattutto in zona cittadella degli studi e in centro a Vicenza. Due tunisini in manette, un terzo denunciato.
La droga sequestrata
La droga sequestrata
La droga sequestrata
La droga sequestrata

Due cittadini tunisini sono stati arrestati mentre un terzo è stato denunciato a piede libero in flagranza del reato di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L'operazione è stata compiuta dagli investigatori della Guardia di Finanza di Vicenza, in collaborazione agli agenti del Nucleo Operativo Speciale della polizia locale.

Gli spacciatori si erano specializzati nella vendita soprattutto di hashish e cocaina, nelle vie limitrofe alla cittadella degli studi ed in centro città. I tre - grazie ad un'attività di osservazione, controllo e pedinamento, nonché al ricorso alle telecamere del sistema di videosorveglianza comunale - sono stati localizzati in altrettanti appartamenti, due in viale Trento ed il terzo in via Mora, abitati da magrebini imparentati tra loro, dove ricorreva un continuo via vai di persone, prevalentemente italiane, che sostavano all'interno per pochi minuti o si accompagnavano brevemente a piedi con gli indagati.

Nelle case dei tre, rispettivamente di 26, 28 e 31 anni, sono stati sequestrati - in parte occultati in mezzo a dei vestiti, in parte riposti su alcuni ripiani accanto a materiale da confezionamento e da taglio (bilancini di precisione, pellicola e bustine di cellophane) - quasi 500 grammi tra hashish e cocaina (equivalenti ad oltre 750 dosi di hashish e 150 di “coca”), 10.100 euro in contanti e 14 smartphone.

Suggerimenti