<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
L'iniziativa

L'appello della Caserma: «Adottate un soldato per Natale»

L'ufficio Army community service ha invitato i vicentini a condividere il pranzo natalizio con un militare

Aggiungi un posto a tavola, che c'è un soldato in più. Nel giorno di Natale, quest'anno, il popolare ritornello potrebbe essere ritoccato e suonare proprio così. Almeno tra le famiglie che sceglieranno di aprire la porta di casa - e di offrire un po' di calore domestico tipicamente italiano - ad un militare americano.

Si chiama proprio "Adotta un soldato per Natale" l'iniziativa lanciata dall'ufficio Army Community Service dell'Usag Vicenza per la ricerca di famiglie italiane interessate a invitare al pranzo natalizio un soldato statunitense. «Questo Natale dà un po' di calore ad un militare americano e fallo sentire meno solo», è l'appello che si legge sul volantino diffuso dalle basi americane in città.

Ipoteticamente, potrebbero essere un centinaio e oltre i giovani militari che, a Vicenza senza famiglia e senza viaggi e gite programmate, si preparano a trascorrere un 25 dicembre in solitudine. Di qui l'idea di chiedere l'aiuto della comunità vicentina per una sorta di gemellaggio breve, ma ricco di significato. Per i soldati Usa, in un momento in cui la nostalgia di casa potrebbe farsi sentire più forte, ma anche per le famiglie, che possono regalarsi un'esperienza diversa e speciale in uno dei giorni più importanti dell'anno. A condividere il banchetto delle feste possono essere nuclei familiari con figli, ma anche anziani soli, che possono così avere una compagnia speciale per l'appuntamento natalizio e un ospite con cui condividere storie e aneddoti.

Le modalità per l'"accoglienza" saranno poi spiegate dai promotori a quanti si candideranno. Chi volesse proporsi o ricevere ulteriori informazioni può contattare gli organizzatori scrivendo una mail a silvana.balbo5.ln@army.mil.

Giulia Armeni

Suggerimenti